Press "Enter" to skip to content

Bio-Distretto dei Nebrodi, presentate Linee guida per il Piano strategico

Sono state presentate al Presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna e al Presidente dell’Associazione Nazionale Città del Bio, Antonio Ferrentino le Linee Guida per la formazione del Piano Strategico del Bio-Distretto dei Nebrodi, elaborate dal Tavolo Tecnico Scientifico, coordinate dall’Urbanista Marcel Pidalà.

Un lavoro articolato, completato da un’insieme di tavole tematiche che analizzano ed illustrano la realtà del Bio-Distretto composto dal territorio di oltre 40 Comuni e ne individuano i punti critici ma anche di forza che potranno essere sviluppati all’interno del Piano Strategico.

[sam_pro id=1_2 codes=”true”]

Si conclude quindi una fase propedeutica coordinata dal Gal Nebrodi Plus e dall’Associazione Città del Bio che ha visto il tavolo tecnico scientifico, insediatosi qualche mese fa a Mirto e si avvia concretamente la fase di elaborazione del Piano Strategico che vedrà protagonisti tutti i Comuni inclusi e gli attori sociali ed economici  presenti all’interno del territorio individuato nel Bio-Distretto. Una realtà che ha come obiettivo la valorizzazione dell’economia e delle tradizioni locali, la promozione del territorio e lo sviluppo eco-sostenibile del Bio Distretto attraverso il coinvolgimento delle comunità locali, accompagnato da una progettazione fortemente partecipativa.

[sam_pro id=1_3 codes=”true”]

A tal fine durante la riunione è stato stabilito l’organizzazione di un primo incontro pubblico con tutti i soggetti del territorio che si svolgerà a Capo d’Orlando il prossimo 10 marzo a Villa Piccolo. 

All’incontro erano presenti oltre i Presidenti del Gal Nebrodi Plus e dell’Associazione Città del Bio, anche il segretario generale dell’Associazione, Luciano Conterno, il Direttore del Gal, Giuseppe Marzullo, il Sindaco ed il vice Sindaco di Mirto, rispettivamente Maurizio Zingales e Luigi Ialuna, paese in cui è stato insediato il Tavolo Tecnico-Scientifico.

Da parte di tutti la soddisfazione di avere avviato, dopo la fase di elaborazione delle linee guida, quella della definizione di un piano strategico che contribuirà a rilanciare l’economia del territorio nel rispetto e nella valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico e delle produzioni di eccellenza.

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.