Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Bio-Distretto dei Nebrodi, presentate Linee guida per il Piano strategico



Sono state presentate al Presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna e al Presidente dell’Associazione Nazionale Città del Bio, Antonio Ferrentino le Linee Guida per la formazione del Piano Strategico del Bio-Distretto dei Nebrodi, elaborate dal Tavolo Tecnico Scientifico, coordinate dall’Urbanista Marcel Pidalà.

Un lavoro articolato, completato da un’insieme di tavole tematiche che analizzano ed illustrano la realtà del Bio-Distretto composto dal territorio di oltre 40 Comuni e ne individuano i punti critici ma anche di forza che potranno essere sviluppati all’interno del Piano Strategico.

[sam_pro id=1_2 codes=”true”]

Si conclude quindi una fase propedeutica coordinata dal Gal Nebrodi Plus e dall’Associazione Città del Bio che ha visto il tavolo tecnico scientifico, insediatosi qualche mese fa a Mirto e si avvia concretamente la fase di elaborazione del Piano Strategico che vedrà protagonisti tutti i Comuni inclusi e gli attori sociali ed economici  presenti all’interno del territorio individuato nel Bio-Distretto. Una realtà che ha come obiettivo la valorizzazione dell’economia e delle tradizioni locali, la promozione del territorio e lo sviluppo eco-sostenibile del Bio Distretto attraverso il coinvolgimento delle comunità locali, accompagnato da una progettazione fortemente partecipativa.

[sam_pro id=1_3 codes=”true”]

A tal fine durante la riunione è stato stabilito l’organizzazione di un primo incontro pubblico con tutti i soggetti del territorio che si svolgerà a Capo d’Orlando il prossimo 10 marzo a Villa Piccolo. 

All’incontro erano presenti oltre i Presidenti del Gal Nebrodi Plus e dell’Associazione Città del Bio, anche il segretario generale dell’Associazione, Luciano Conterno, il Direttore del Gal, Giuseppe Marzullo, il Sindaco ed il vice Sindaco di Mirto, rispettivamente Maurizio Zingales e Luigi Ialuna, paese in cui è stato insediato il Tavolo Tecnico-Scientifico.

Da parte di tutti la soddisfazione di avere avviato, dopo la fase di elaborazione delle linee guida, quella della definizione di un piano strategico che contribuirà a rilanciare l’economia del territorio nel rispetto e nella valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico e delle produzioni di eccellenza.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]