Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Aeroporti, EasyJet scommette su Comiso. Ecco le rotte estive



EasyJet sbarca a Comiso con due nuovissime rotte per Berlino e per Milano. Questa è una delle tante novità della SUMMER 2020, presentata stamani in conferenza stampa, alla presenza del presidente e dell’amministratore delegato di SOACO, la società che gestisce l’Aeroporto degli Iblei, Silvio Meli e Rosario Dibennardo, del sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari e di quello di Ragusa, Giuseppe Cassi.
L’offerta di easyJet si aggiunge a quella degli altri vettori che hanno deciso di scommettere o tornare a scommettere sull’Aeroporto di Comiso e sul traffico che l’area ragusana genera naturalmente nella stagione estiva. Tra questi Blue Air, con il nuovissimo Comiso – Torino, operato due volte la settimana e presentato all’inizio del mese di febbraio, ma anche Ryanair, che ha potenziato i collegamenti con Pisa, e ripristinato i collegamenti con Roma e Londra, oltre alle realtà che operano con voli charter, come Transavia o la Bruxelles Airlines.
“Siamo davvero entusiasti di poter annunciare annunciare nuove rotte e nuovi vettori – commenta Silvio Meli. È il risultato di un impegno costante che non si ferma nemmeno di fronte alle oggettive difficoltà del momento. Tra l’altro, non sono stati inseriti i voli legati alla continuità territoriale, in attesa di conoscere quali compagnie parteciperanno al bando internazionale”.

Soddisfatto l’amministratore delegato. “L’arrivo di easyJet all’Aeroporto di Comiso rappresenta un importante traguardo, raggiunto grazie al lavoro messo in campo dal sistema aeroportuale del SudEst, compatto e sinergico – commenta Rosario Dibennardo. Una nuova compagnia aerea, che si aggiunge a quelle esistenti, è fondamentale per diversificare l’offerta e dare nuove possibilità di crescita al nostro scalo e al nostro territorio. La nuovissima destinazione, Berlino, darà inoltre la possibilità di ampliare le rotte con la Germania, Paese di provenienza di tantissimi turisti ma anche di residenza di tanti emigrati. Siamo dunque molto soddisfatti, e siamo certi che la collaborazione con easyJet sia solo all’inizio. Stiamo inoltre operando per aumentare i voli charter”.

Compiaciuto il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari. “Una rotta già esercitata presso l’aeroporto di Comiso, l’altra assolutamente nuova, Berlino, che ci connette con uno dei più grandi mercati a livello internazionale, nel cuore dell’Europa più produttiva – sottolinea. Speriamo che possa essere anche un volano per il turismo in entrata in Sicilia, in particolare in questa parte della Sicilia e, in ogni caso, è un’eccellente notizia il fatto che una nuova compagnia aerea solida e molto quotata, operi presso l’aeroporto di Comiso”.

Un grande risultato per il territorio secondo il sindaco Cassi. “La conferenza stampa di oggi ci vede presenti – spiega – in un’ottica di programmazione e di collaborazione con il Comune di Comiso e i vertici di SOACO. L’aumento dei voli e quindi di nuovi turisti è una risposta a una comunità che ha sia fame di mobilità e sia voglia di lasciar scoprire le sue bellezze. Ragusa farà la sua parte facendo squadra con gli albergatori per pacchetti di soggiorno 3×2 attraverso convenzioni che prevedono l’impegno del Comune a mettere a disposizione servizi di transfer da e per l’aeroporto, oltre a visite guidate. Siamo convinti che con la sinergia si ottengano risultati”.

L’incontro con la stampa è stata anche preziosa occasione per rinnovare l’appello agli organi competenti per la pubblicazione del bando per la continuità territoriale, tassello imprescindibile per completare il percorso avviato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha dato il via libera all’”imposizione degli oneri di servizio pubblico”, ovvero alla continuità territoriale tra lo scalo ibleo e gli aeroporti di Roma e Milano.

Le tariffe calmierate, operative a partire dal primo agosto 2020, saranno valide tutto l’anno e riguarderanno i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con tariffa massima di 38 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui uno dei tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno tariffa massima di 50 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali. Restano libere le tariffe per i non residenti in Sicilia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]