Agricoltura, vino: Donnafugata raddoppia a Pantelleria

Antonio Rallo

Donnafugata raddoppia a Pantelleria. L’azienda vinicola marsalese si è aggiudicata l’asta per la vendita della Cantina nuova agricoltura in contrada barone Serra di Ghirlanda. Potenzierà così la capacità produttiva dello stabilimento in Contrada Kamma che stava cominciando a diventare troppo piccolo. Una prima asta del marzo 2015 per una base di quasi 900 mila euro era andata deserta.

La seconda gara svoltasi nei giorni scorsi partiva da una base di 612 mila euro, è stata aggiudicata alla Donnafugata per 500 mila euro. Il prezzo dell’immobile è stato determinato sulla base della perizia autorizzata dal Servizio vigilanza cooperative dell’assessorato regionale Attività produttive.

“Pensiamo di utilizzare questa cantina – dice Antonio Rallo, amministratore della Donnafugata – per la lavorazione delle uve e la produzione dei prodotti pregiati di Pantelleria. I metri quadrati di cui disponiamo nella nostra cantica di Kamma non erano ormai più sufficienti per la nostra produzione a Pantelleria. Nell’isola, come si sa, è difficile costruire, Abbiamo, perciò, diretto la nostra attenzione sulla Nuova Agricoltura che era stata abbandonata da alcuni anni e sarebbe stato un peccato perderla”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.