Shadow

Autore: Francesca Landolina

La Doc Etna compie 50 anni e guarda al futuro con ottimismo

La Doc Etna compie 50 anni e guarda al futuro con ottimismo

Primo piano
La Doc Etna compie 50 anni e guarda al futuro con ottimismo. Anche perché sta vivendo un momento storico particolarmente prodigo di successi. Una nuova fase di ripartenza dunque dopo gli ultimi 15 anni di cambiamenti significativi. Fino agli inizi degli anni ’90, erano circa 15 i produttori che per primi intravedevano le reali potenzialità dell’Etna del vino. Oggi non è più così: nel territorio dei 20 comuni che fanno parte della Doc vi  sono circa 950  ettari vitati e tre milioni circa il numero di bottiglie prodotte. Stando ai dati forniti da Francesca Salvia, dirigente tecnico OdCC Vini Irvo, dal 2012 sia le richieste di certificazione che gli ettolitri certificati registrano un trend crescente ininterrotto, che pone la Doc Etna dal 2014 come la terza Doc prodotta in Sicilia. Di qu...
Settebrando e Ottobrando, Ucria e Floresta fanno rete

Settebrando e Ottobrando, Ucria e Floresta fanno rete

Economia Sicilia
Si concentrano le energie e per la prima volta, sui Nebrodi, i comuni iniziano a far rete. Si comincia da Floresta, in provincia di Messina, con Ottobrando: quattro weekend di ottobre, a partire dal 7, all’insegna del buon cibo. Ma si anticipa ad Ucria con Settebrando, la manifestazione che fino a qualche tempo fa aveva come unico tema la nocciola dei Nebrodi. L’idea di base  è quella di unirsi per creare continuità, senso di appartenenza ad un territorio, che non può più presentarsi frastagliato.  “Le nostre sagre non saranno più isole del gusto, ma inizieremo a creare continuità”,  ha affermato il sindaco di Ucria Vincenzo Crisà, alla conferenza stampa di presentazione, che si è svolta a Palermo. Stop dunque alle sagre mordi e fuggi, alle piccole energie che si dissipano e che non c...