Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Commercialisti: il barcellonese Liga presidente dell’Osservatorio nazionale antiriciclaggio



Attilio Liga, già Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Barcellona P.G. e già componente del Consiglio Nazionale della categoria con la delega proprio alla materia dell’antiriciclaggio è il presidente dell’Osservatorio nazionale antiriciclaggio che si è costituito lo scorso 22 novembre a Roma. L’Osservatorio ha quale scopo primario quello di promuovere e realizzare ricerche, studi, predisporre documenti, promuovere ed attuare iniziative di studio e di confronto con altri soggetti che operano nel campo della normativa antiriciclaggio.


l’Osservatorio nasce nel momento più opportuno, in quanto con il D.Lgs. N.90 del 25 maggio 2017, con il quale è stata recepita la IV direttiva comunitaria, sono state apportate importanti modifiche, tra le quali l’estensione degli obblighi antiriciclaggio anche per i componenti dei Collegi sindacali, l’eliminazione dell’obbligo di registrazione, l’introduzione del cumulo giuridico, l’istituzione degli Organismi di Autoregolamentazione. Con la stessa norma sono stati previsti una serie di adempimenti di controllo e comunicazione alle Autorità preposte (UIF E CSF) anche a carico degli Ordini territoriali. Quindi – conclude l’Osservatorio vuole essere di aiuto e di supporto ai Colleghi che in forza della cd “collaborazione attiva” devono assolvere ad una serie di adempimenti molto gravosi, e purtroppo è sgradevole constatare che anche in questo caso i commercialisti pur avendo un ruolo fondamentale nell’emersione dei fenomeni di riciclaggio non hanno a loro favore alcun riconoscimento per la loro attività. La norma riguarda non solo i commercialisti ma anche gli avvocati ed i notai e proprio per questo motivo anche gli appartenenti a queste categorie professionali potranno associarsi. Si stanno già programmando i prossimi eventi organizzati sul tema anche in collaborazione con avvocati e notai. Fanno parte del Direttivo oltre al Dott. Liga, il Dott. Cordeschi dell’ODCEC di Roma in qualità di Vice Presidente, la Dott.ssa Anna Rita Costa dell’ODCEC di Perugia in qualità di segretario generale, la Dott.ssa Pavia dell’ODCEC di Roma in qualità di Tesoriere e la Dott.ssa Spanò dell’ODCEC di Palermo. Tra i soci Fondatori ci sono altri due professionisti siciliani il Dott. Giuseppe Bruno dell’ODCEC di Patti e Presidente della locale Unione Giovani Commercialisti e la Dott.ssa Laura Scaffidi dell’ODCEC di Palermo. Il Comitato scientifico è presieduto dal Dott. Renne dell’ODCEC di Varese.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]