Shadow

La Lazio batte il Crotone 3-2, decide Caicedo nel finale

ROMA (ITALPRESS) – La Lazio fa il suo dovere, seppur a fatica, e batte 3-2 il Crotone dopo le sconfitte contro Bologna e Juventus. All’Olimpico Simone Inzaghi non rinuncia alla formazione titolare nonostante l’impegno in vista contro il Bayern Monaco. Ma dopo le reti di Milinkovic-Savic e Luis Alberto e la doppietta di Simy, è il gol nel finale del subentrato Caicedo a regalare tre punti che proiettano i biancocelesti a quota quarantasei in classifica. La rete del serbo è una invenzione del rientrante Radu: cross perfetto dalla sinistra e conclusione al volo di Milinkovic-Savic che fa 1-0. Ma il Crotone non sta a guardare e sfoggia un atteggiamento propositivo con Ounas, Messias e Simy nel tridente. L’autore dell’1-1 è proprio il nigeriano che al 29′ riesce a sfuggire per la prima volta alla marcatura di Acerbi e a scagliare un tiro di punta che sorprende Reina da fuori area. Il Crotone prende coraggio e prova a riversarsi in attacco. Ma la qualità superiore della Lazio si fa sentire nel momento migliore degli uomini di Cosmi (squalificato, Tardioli in panchina). L’azione del 2-1 nasce dalla sinistra con un cross in area, Immobile fa da sponda per Luis Alberto che da posizione favorevole non può sbagliare. Ma nella ripresa il tridente del Crotone punisce la Lazio alla prima disattenzione dei biancocelesti. Ounas dà il via al contropiede, Simy serve in area Messias che viene steso da Fares spingendo Rapuano a concedere il rigore. Dagli undici metri si presenta Simy che fa 2-2. Al 76′ finisce la partita di Correa e Immobile e inizia quella di Caicedo e Muriqi. A due nitide occasioni di Milinkovic-Savic, risponde Ounas autore di un lancio splendido per Rispoli murato da Reina nel tu per tu. A risolvere i problemi di Inzaghi ci pensa il solito uomo del finale: Caicedo, all’84°, controlla una conclusione di Escalante e scaraventa il pallone in rete per il definitivo 3-2.
(ITALPRESS).
Leggi anche  Coronavirus, 22.409 nuovi casi e 332 decessi in 24 ore