domenica, Settembre 20
Shadow

Primo piano

Le notizie più importanti dell’economia siciliana

Assistenza disabili, dalla Regione altri 40 milioni

Assistenza disabili, dalla Regione altri 40 milioni

Primo piano
Altri quaranta milioni di euro per l'assistenza ai disabili. Lo ha deciso il governo Musumeci. In particolare, quasi otto milioni verranno trasferiti alle ex Province per il mantenimento delle attività di assistenza agli alunni con disabilità fisiche o sensoriali, mentre altri 33 milioni di euro verranno destinati per l'erogazione dell'assegno di cura ai gravissimi. «Erano somme necessarie – evidenzia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci -per coprire l'intero fabbisogno del 2019. Il governo, riprogrammando le risorse del Fondo per la non autosufficienza e grazie a una proficua e costante interlocuzione avuta con il ministero delle Politiche sociali nelle scorse settimane, ha garantito sia il mantenimento del servizio di assistenza agli alunni disabili, sia il pagamento d...
Frodi comunitarie, progetto di prevenzione di Regione siciliana e commercialisti

Frodi comunitarie, progetto di prevenzione di Regione siciliana e commercialisti

Primo piano, Professioni
E’ la Sicilia la prima regione italiana ad avviare operativamente un progetto per la prevenzione delle frodi comunitarie coinvolgendo i commercialisti. Nell’ambito delle iniziative previste dal Piano di Rafforzamento Amministrativo (PRA) è stata avviata la fase sperimentale del progetto dei commercialisti italiani finalizzato a migliorare i controlli di primo livello per contenere il fenomeno delle frodi comunitarie del nostro Paese. [purchase_link id="6729" style="" color="" text="Acquisto"] Si è svolta a Palermo, presso la sede della Regione siciliana, la prima riunione del tavolo tecnico del quale fanno parte, oltre al promotore Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti, la stessa regione Sicilia, l’Agenzia per la coesione territoriale, l’amministrazione coordinatrice della Segre...
Zone franche montane, domani sit-in di protesta

Zone franche montane, domani sit-in di protesta

Primo piano
«Non possiamo più aspettare i tempi della politica, bisogna intervenire prima che sia troppo tardi». È l'appello lanciato dal comitato promotore per l'istituzione delle Zone Franche Montane (Zfm) a livello regionale. Ed è il motivo per cui domenica 8 settembre è stato organizzato un Sit-in per sensibilizzare la deputazione e il governo regionale a legiferare a favore di una fiscalità di sviluppo dedicata alle aree interne dell'Isola. L'appuntamento è a partire dalle 9.30 in piazza Europa a Castellana Sicula, in provincia di Palermo. «Le aree di montagna della Sicilia - spiegano dal comitato - da oltre 1600 giorni attendono che l'Assemblea Regionale Siciliana legiferi a favore della fiscalità di vantaggio». Il comitato - del quale fanno parte l'associazione Il Caleidoscopio, i Consorz...
Zes in Sicilia, lunedì stop alla presentazione delle domande

Zes in Sicilia, lunedì stop alla presentazione delle domande

Economia Sicilia, Primo piano
 I Comuni siciliani hanno ancora pochi giorni a disposizione per presentare la domanda per chiedere l’inserimento del proprio territorio in una delle due Zes, le Zone economiche speciali istituite dal governo Musumeci. Il termine per le istanze - che devono essere indirizzate al dipartimento delle Attività produttive - è lunedì 9 settembre. Sono 462 gli ettari ancora da attribuire. Mentre sono già stati identificati e delimitati i 1.690 della “Zes Sicilia occidentale” e i 3.422 della “Zes Sicilia orientale”. «Si tratta - sottolinea il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - di un'opportunità straordinaria per creare sviluppo e un'economia forte nei nostri territori che potranno in tal modo offrire alle aziende condizioni vantaggiose per gli investimenti attraverso il credito d...
Po-Fesr Sicilia, l’allarme: “A rischio 200 milioni di euro”

Po-Fesr Sicilia, l’allarme: “A rischio 200 milioni di euro”

Primo piano
A rischio fondi del Po-Fesr per circa 200 milioni di euro (130 milioni di euro per la misura 3.5.1_01 e circa 67 milioni di euro per la misura 3.5.1_02). Decine di posti di lavoro in bilico. Chiesta proroga straordinaria di 12 mesi. A rischio investimenti per strutture ricettive, per la realizzazione di centri medici, laboratori artigianali, imprese edili, panifici, macellerie, studi di consulenza, agenzie di viaggio ecc ecc. In una nota, indirizzata alla dirigente del dipartimento attività produttive Elena Balsamo e per conoscenza all’assessore regionale delle Attività produttive Mimmo Turano e al dirigente generale, dipartimento regionale alla programmazione Dario Tornabene, Rosario Genchi, presidente di Project Manager Sicilia (associazione siciliana riconosciuta che rappresenta i pr...
Test medicina, Consiglio di Stato: immatricolare ricorrenti

Test medicina, Consiglio di Stato: immatricolare ricorrenti

Primo piano
Il Consiglio di Stato, con provvedimento del 2 settembre alla vigilia dei nuovi test di ammissione a medicina, ha ulteriormente chiarito la propria posizione ordinando agli Atenei di immatricolare i ricorrenti vittoriosi. E' ulteriormente confermato, così, l'orientamento reso all’esito dell’udienza del 18 luglio 2019 sui cosiddetti leading cases che, in accoglimento degli appelli proposti dagli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, avevano consentito l’ammissione di un centinaio di ricorrenti ai corsi di Medicina. Si tratta di un passaggio fondamentale in quanto dimostra che si tratta di un orientamento del giudice d’appello che si va consolidando e che ha indicato in oltre 1700 posti in più le possibilità formative degli Atenei. Il Consiglio di Stato ha valorizzato le tesi ...
Sport: ecco come la criminalità trucca le regole del gioco

Sport: ecco come la criminalità trucca le regole del gioco

Primo piano, Reportage
Molteplici sono le forme di criminalità che si manifestano nel settore dello sport, come documentano le numerose inchieste giudiziarie che si sono susseguite negli anni: riciclaggio di denaro sporco, infiltrazioni della criminalità nelle tifoserie organizzate, corruzione per appalti di opere connesse ai grandi eventi sportivi, match fixing, scommesse clandestine, doping, sfruttamento degli animali. Per la sua rilevanza sociale e per le sue dimensioni numeriche, lo sport si dimostra una corruption risk area, spesso pervasa da malgoverno e scandali. In particolare, il legame tra sport e illegalità diventa allarmante quando alla pratica sportiva e ai suoi elementi valoriali ed etici, si sostituisce solo il business, per cui i risultati, le vittorie e le sconfitte diventano solo profitto. ...
L’atto di accusa di un imprenditore lombardo: “Impossibile investire in Sicilia”

L’atto di accusa di un imprenditore lombardo: “Impossibile investire in Sicilia”

Economia Sicilia, Primo piano
Impossibile fare impresa in Sicilia, questo l’amaro sfogo di un imprenditore di origini Madonite residente nel milanese. Benedetto Notararigo, 59novenne, da anni vive in Lombardia e nel 2004 decide di ritornare alle sue origini e a Gangi, luogo che gli ha dato i natali, dove decide di investire qualche milione di euro per realizzare “Villa Viola” inizialmente nata come residenza estiva e poi trasformata in Bed and Breakfast di lusso. La struttura ubicata in una zona panoramica, nelle campagne di Gangi, per alcuni anni diventa una struttura ricettiva d’eccellenza con piscina ed è dotata anche di pista d’atterraggio per elicotteri. Sull’onda lunga dell’elezione di Gangi Borgo più Bello d’Italia l’imprenditore milanese decide di rendere fruibile la piscina al pubblico ma dopo poche sett...
Aree interne, 3,5 milioni dalla Fondazione con il Sud

Aree interne, 3,5 milioni dalla Fondazione con il Sud

Primo piano
Rafforzare il ruolo delle “reti locali” di volontariato per contrastare fenomeni di esclusione sociale nelle aree interne del Sud Italia, ovvero, nei comuni che, a causa della distanza dai servizi essenziali (istruzione, salute e mobilità), hanno subìto un graduale processo di isolamento, riduzione demografica e calo dell’occupazione. Con questo obiettivo, ha preso il via il Bando Volontariato 2019, con cui la Fondazione CON IL SUD mette a disposizione delle reti locali 3,5 milioni di euro di risorse private per promuovere azioni integrate in grado di diffondere nuove pratiche di volontariato, innovare, ampliare o intensificare l’offerta dei servizi erogati, tutelare e valorizzare i beni comuni, offrire strumenti di mediazione culturale e di accoglienza/integrazione delle persone svantaggi...
Energia da fonti rinnovabili, il 30 settembre al via il primo bando

Energia da fonti rinnovabili, il 30 settembre al via il primo bando

economia italiana, Primo piano
Il 30 settembre al via il primo bando che incentiva la produzione di energia da fonti rinnovabili che destina incentivi per la diffusione di impianti fotovoltaici, eolici, idroelettrici e a gas di depurazione. Lo prevede il provvedimento, che è stato firmato dai Ministri Luigi Di Maio e Sergio Costa e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto FER1 (sulle fonti rinnovabili appunto) che sostiene la produzione di energia da fonti rinnovabili per il raggiungimento dei target europei al 2030 definiti nel Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC). L'obiettivo è quello di promuovere, sia in termini ambientali che economici, l’efficacia, l’efficienza e la sostenibilità del settore, favorendo la creazione di migliaia di nuovi posti di lavoro attraverso l'attuazione della trans...
Fondazione Hora progetta il rilancio di Piana degli Albanesi

Fondazione Hora progetta il rilancio di Piana degli Albanesi

Primo piano
Si chiama Fondazione Hora. Hora che in arbèreshé è il paese, la casa, il luogo delle radici. E che è anche una danza di gruppo, il tempo, la patria.  E dunque nel nome c’è tutto il senso di questo progetto voluto dall’imprenditore Massimo Plescia, fondatore amministratore di Soluzioni di impresa,  e che ha solide basi nel suo paese, Piana degli Albanesi (da qui il riferimento alla lingua arbèreshé). Fondazione Hora lunedì debutta con il primo evento “La  comunità che pianta alberi – Come far crescere Piana, insieme” con interventi a partire dalle  18 del sindaco di Piana degli Albanesi Rosario Petta, dell’Eparca di Piana Giorgio Demetrio Gallaro, del presidente della Bcc di Altofonte e Caccamo Giovanni Tusa che parlerà di nuove imprese,  del presidente del comitato scientifico della Fon...
Riqualificazione energetica condomini, accordo tra Enel X e UniCredit

Riqualificazione energetica condomini, accordo tra Enel X e UniCredit

Primo piano
Un patrimonio che conta 550.000 condomini con più di 8 unità abitative (410.000 localizzati nel centro nord e 140.000 nel sud), di cui oltre 155.000 costruiti prima del 2006. Enel X, la business line del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e soluzioni digitali, e UniCredit hanno siglato un accordo per il finanziamento degli interventi di messa in sicurezza sismica e di riqualificazione energetica degli edifici residenziali sul territorio italiano. L’intesa prevede la concessione da parte di UniCredit di forme agevolate di finanziamento che garantiscono il massimo risparmio per i condomini che aderiscono all’offerta ViviMeglio di Enel X, che comprende, tra gli altri, l’installazione del cappotto per l’isolamento acustico e termico dell’edificio. Nel dettaglio, i condomini poss...
Regione siciliana: a rischio 125 milioni di Fondi Ue certificati nel 2018

Regione siciliana: a rischio 125 milioni di Fondi Ue certificati nel 2018

Primo piano
La Sicilia rischia di non vedersi riconosciute da Bruxelles spese per 125 milioni di euro di Fondi Ue. Si tratta di quei fondi certificati l'anno scorso dalla Regione a valere sui cosiddetti progetti retrospettivi: un escamotage utilizzato per raggiungere il target fissato per la spesa dei Fondi Ue. Il problema è stato sollevato dal deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Luigi Sunseri in Commissione Ue dell'Ars: la Commissione Europea ha certificato in questi giorni con nota ufficiale significative carenze nel funzionamento del sistema di gestione e controllo del FESR Sicilia 2014-2020. “Non accadeva dal 2012 - dice il deputato dei Cinque Stelle -. In sostanza Bruxelles ha scoperto il giochetto dei progetti retrospettivi per i quali avevamo messo in guardia Musumeci già da mesi....
ALsistem, Calandrino: “Così si costruisce un’azienda leader di mercato”

ALsistem, Calandrino: “Così si costruisce un’azienda leader di mercato”

Economia Sicilia, Primo piano
Si chiama ALsistem ed è un consorzio che comprende 11 aziende: 10 coprono il territorio nazionale e una (la ALsistem HK limited) un mercato interessante che comprende  Taiwan, Hong Kong e Macao con un occhio, ovviamente, alla Cina. Il mercato è quello dei serramenti metallici. Sede principale della ALsistem è Gerenzano in provincia di Varese, il cuore e la passione che ne hanno fatto uno dei gruppi più importanti del settore stanno in Sicilia, in provincia di Trapani, ad Alcamo.  Il cuore e la passione di Marcello Calandrino che dal 2014 al 2017 è stato  Presidente di ALsistem e oggi ne è il responsabile marketing e comunicazione. Imprenditore di seconda generazione Calandrino è figlio di Giuseppe fondatore della Edil Sider di Alcamo e racconta la sua esperienza di formazione sul campo, ...
Valle del Timeto, nuove prospettive di sviluppo

Valle del Timeto, nuove prospettive di sviluppo

Primo piano
Un piano di rilancio per la Valle del Timeto. La provincia di Messina ed il suo territorio possono vantare luoghi culturali, storici ed architettonici di assoluto prestigio e di enorme rilievo che tuttavia e paradossalmente nei confronti del mercato turistico globale, risultano evidentemente poco valorizzati e chiaramente in antitesi alle proprie potenzialità e rispetto a quei luoghi conosciuti e da decenni particolarmente sviluppati. Uno squilibrio risaputo ma notevole, considerando che nello stesso territorio in oggetto si parla di “big destination” come Taormina e le Eolie da una parte e dall’altra, tutto un mondo adiacente, altrettanto bello ma praticamente vergine sotto il profilo promozionale, di programmazione ma anche di servizi, ricettività ed organizzazione. Allo stesso tempo, u...
Consorzi di bonifica, Bandiera: “Azzerare i vecchi e ripartire con la riforma”

Consorzi di bonifica, Bandiera: “Azzerare i vecchi e ripartire con la riforma”

Agricoltura, Primo piano
Made In Sicily, programma di sviluppo rurale e Consorzi di Bonifica. Di questo ha parlato l’assessore regionale all’agricoltura Edy Bandiera in occasione della sua visita ragusana di lunedì scorso. A Scicli per l’assemblea di Forza Italia e su invito del presidente della Commissione attività produttive, Orazio Ragusa, Bandiera ha parlato agli operatori del settore agricolo spiegando quanto fatto dalla Regione in questo primo anno e mezzo di legislatura. "La nostra tutela agli agricoltori- ha spiegato l’assessore siracusano- parte dal controllo costante di ciò che entra dal bacino del Mediterraneo. ci siamo distinti per oltre 500 controlli in un anno”. Edy Bandiera sta puntando molto sulla programmazione per lo sviluppo rurale e sull’erogazione di Agea: “quando ci siamo insediati- ha aff...
Regione siciliana, sbloccate le assunzioni

Regione siciliana, sbloccate le assunzioni

Primo piano
Dopo undici anni la Regione siciliana torna ad assumere. Approvata oggi dall’Ars la norma presentata dal governo Musumeci che sblocca, finalmente, i nuovi concorsi. Già a partire dal 2020, quindi, sulla base del fabbisogno di ogni dipartimento - e nell’ambito del numero di posizioni che si libereranno in seguito ai pensionamenti ordinari - potranno essere avviate le selezioni. Fare ripartire le procedure permetterà, inoltre, all’amministrazione regionale di attivare le progressioni verticali, consentendo di valorizzare le professionalità esistenti. «Un risultato storico - evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci - che ci permetterà di dare nuova linfa e una vitale boccata d’ossigeno agli uffici regionali, ormai da tempo afflitti, come tutta la Pubblica amministrazione, da un...
Rifiuti, stanziati 103 milioni per nuovi impianti pubblici in Sicilia

Rifiuti, stanziati 103 milioni per nuovi impianti pubblici in Sicilia

Primo piano
Rifiuti: il governo siciliano vara interventi per rendere il sistema più efficiente. La giunta regionale presieduta da Nello Musumeci, ha approvato la proposta dell’assessore regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon, di stanziare 103 milioni di euro per finanziare in Sicilia nuovi impianti pubblici per il trattamento dei rifiuti. Le somme serviranno anche ad aumentare l’incidenza del pubblico nel settore in vista del 2021, quando la raccolta differenziata dovrà raggiungere il 65 per cento e la quantità di organico da trattare, che è la parte più consistente della differenziata, sarà pari a 600 mila tonnellate l’anno. I finanziamenti saranno destinati alle Srr delle zone dove si registra maggiore carenza di impianti pubblici, fermo restando che saranno le stess...
Sui Nebrodi dai grani antichi al pane. Il ruolo delle scuole (foto e video)

Sui Nebrodi dai grani antichi al pane. Il ruolo delle scuole (foto e video)

Primo piano, Reportage
Ricostruire la filiera del grano lavorando su due fronti: quello della ricostruzione dei valori grazie alla collaborazione con la scuola e quello della produzione di grani antichi finalizzata alla creazione di una filiera del pane.  Sono i punti di una strategia avviata a Galati Mamertino, in provincia di Messina, sui Nebrodi e che si è concretizzata la scorsa settimana con due eventi. Un progetto già presentato nel corso della quinta edizione del Festival del giornalismo enogastronomico che si è tenuto a Galati Mamertino a settembre dello scorso anno e che ora si è concretizzato, di fatto, con la prima trebbiatura del grano coltivato a portella Gazzana,  in un terreno che sta a cavallo tra Galati Mamertino e Longi, proprio nel cuore del Parco dei Nebrodi. Progetto portato avanti da alcuni...
Fenimprese, così prenderemo per mano le aziende: nata la sede Ragusana

Fenimprese, così prenderemo per mano le aziende: nata la sede Ragusana

Economia Sicilia, Primo piano, Sicilia Startup
Seguire le imprese, aiutarle ad adeguarsi alle normative vigenti e lavorare in maniera serena e qualificata. E’ con questo spirito che è nata ufficialmente a Ragusa Fenimprese, Associazione Nazionale Datoriale senza fini di lucro nata dall’incontro di giovani Imprenditori e Dirigenti Associativi, che sentono sempre di più l’esigenza di essere rappresentati presso le istituzioni per ottenere chiarimenti e presentare proposte volte al miglioramento dell’esistenza delle PMI. L’Assemblea Costituente che si è tenuta ieri nella suggestiva location di Palazzo Spadaro a Scicli ha salutato con l’approvazione di vertici nazionali, la presidenza di Ignazio Drago. Avvocato ed esperto in consulenza legale e fiscale per le aziende, Drago già da mesi lavora alla nascita dell’Associazione nella provinc...