Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Risparmio gestito, la ragusana Bapr si allea con Eurizon (Gruppo Intesa)



Dal 1° maggio è operativa la collaborazione tra il gruppo Bapr ed uno dei colossi del risparmio gestito Europeo.

Eurizon, del Gruppo Intesa,  nell’obiettivo strategico di sviluppare rapporti di collaborazioni con realtà indipendenti e dinamiche del panorama bancario ha assunto la gestione degli attivi della controllata Finsud Sim, lasciando alla Bapr il rapporto esclusivo e diretto con la clientela.

Al 31 dicembre 2020 FinSud SIM gestiva asset per circa 430 milioni di euro, di cui poco più di 170 milioni di euro in gestioni di portafogli della clientela della Banca, distinte in 2 linee di gestione GPM (Monetaria e Obbligazionaria), riferite a soli titoli, e 20 linee di gestione GPF, che investono in OICR.

Risparmio gestito

L’ operazione  è in linea con gli obiettivi del piano d’impresa del Gruppo Bapr, volti a ricercare economie di scala, di scopo e di diversificazione e ad arricchire in particolare la propria offerta commerciale nell’ambito del wealth management e si inquadra nell’ambito di un più’ vasto accordo di collocamento in forza del quale Bapr continuerà a curare le esigenze della clientela gestita,  a cui disposizione saranno messi prodotti e servizi di un nuovo partner riconosciuto di prestigio e rilevanza in ambito nazionale e internazionale.

La collaborazione con Eurizon – ha dichiarato Saverio Continella, Direttore Generale della Bapr –  che si và ad affiancare alla storica partnership con Arca sgr,  ci consentirà di migliorare ulteriormente l’offerta alla nostra clientela di gestioni e prodotti di alta gamma nel comparto del Risparmio Gestito. Tra le numerose offerte ricevute – continua Continella – quella pervenuta da Eurizon meglio consente a Bapr, tramite l’avvio di una nuova collaborazione con un partner di assoluto rilievo nel campo dell’asset management, di rafforzare ulteriormente la qualità dell’offerta per i nostri clienti nel campo delle gestioni e di arricchire il catalogo prodotti nell’area dei servizi d’investimento, valorizzando, tra l’altro, al meglio le professionalità presenti nel ramo oggetto di cessione. La conclusione di questa operazione – ha infine aggiunto – per un lato completa il processo di razionalizzazione dei costi e di efficientamento organizzativo all’interno del Gruppo, e, per l’altro, è ulteriore volano per proseguire gli investimenti volti a rafforzare il nostro posizionamento strategico prospettico”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]