Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Start up, StartCup Sicilia alla palermitana Printed circuit boards innovative solutions



La startup palermitana Printed circuit boards innovative solutions  (PCBIS) si è aggiudicata l’edizione 2017 di StartCup Sicilia che si è svolta oggi a Palermo, nella sede della Region Sicilia di UniCredit. Il progetto della startup mira a recuperare i metalli nobili contenuti nelle schede madri dei rifiuti elettronici (cellulari, PC, tablet, ecc.) con tecniche ecologicamente sostenibili mediante un processo innovativo svolto interamente a temperature prossime a quella dell’ambiente.

Alla finale della StartCup Sicilia hanno partecipato le 9 idee imprenditoriali che si sono classificate ai primi tre posti nelle competizioni promosse dalle Università di Catania, Messina e Palermo: CREATIONDOSE, GEODAZER, MVMANT nella Start Cup Catania; DIGITAL GREEN, METACOMF, SAFE CRANE nella Start Cup Messina e NANOLEAD, OCORE, Printed circuit boards innovative solutions (PCBIS) nella Start Cup Palermo.

 

La premiazione è stata introdotta dagli interventi di Fabio Mazzola, Pro-Rettore Vicario dell’Università di Palermo, e Roberto Cassata, Responsabile Rapporti con il Territorio Sicilia di UniCredit; a seguire si sono svolte le presentazioni (elevator pitch) delle nove idee imprenditoriali finaliste.  Erano presenti, in rappresentanza delle tre Start Cup siciliane federate alla Start Cup Sicilia, i docenti universitari Daniela Baglieri dell’Università di Messina, Rosario Faraci dell’Università di Catania e Marcantonio Ruisi dell’Università di Palermo.  La premiazione è stata effettuata da Roberto Cassata, Responsabile Sviluppo del Territorio Sicilia di UniCredit.

 

Il Premio della StartCup Sicilia consiste, per i primi sei selezionati, nella partecipazione, con il pagamento della quota di iscrizione, al Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma quest’anno a Napoli il 30 novembre e il 1° dicembre. Sono stati selezionati per il Premio Nazionale per l’innovazione, oltre a Printed circuit boards innovative solutions (PCBIS), anche le start up DIGITAL GREEN (Università di Messina), GEODAZER (Università di Catania), MVMANT (Università di Catania), OCORE (Università di Palermo), SAFE CRANE (Università di Messina).

 

“UniCredit  – ha affermato Roberto Cassata – attraverso Unicredit Start Lab, offre alle start up ad alto contenuto tecnologico e innovativo dei settori Innovative made in Italy, Digital, Clean Tech, Life Science una piattaforma completa di servizi: incontri con potenziali investitori e aziende Corporate per partnership industriali, tecnologiche, commerciali, strategiche; mentorship attraverso l’assegnazione di un gestore dedicato, il coinvolgimento di imprenditori e professionisti qualificati per incontri periodici, grant in denaro; training con la Start up Academy.

La Banca, inoltre,  si adopera sul territorio, in partnership con l’ecosistema locale, per supportare la nascita e lo sviluppo di nuove imprese con l’obiettivo primario di accrescere il numero di start up di qualità e creare nuove prospettive per i giovani siciliani. I risultati cominciano ad arrivare: su un totale nazionale di 7.953 start up innovative, 406 realtà (5,1%,)  sono siciliani”.

 

Obiettivo di StartCup Sicilia è quello di sostenere la ricerca e l’innovazione finalizzata allo sviluppo economico della Sicilia. In particolare StartCup Sicilia intende diffondere la cultura d’impresa nel territorio, in particolare in quei settori professionali e accademici tradizionalmente distanti dal mondo delle imprese. L’iniziativa è stata rivolta, pertanto, a coloro che hanno brillanti idee imprenditoriali basate sull’innovazione e aspirano a costituire un’impresa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]