Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Torna il Bonus per le Edicole localizzate nei comuni inferiori a 5 mila abitanti



L’Italia, si sa, è ancora molto indietro con il programma di ammodernamento della rete internet. Ci sono ancora, vaste aree del paese, dove a causa della scarsa portata dei cavi e della capacità della cablatura, la connessione a internet, avviene con modalità debole, discontinua e intermittente. Lo si è visto e toccato con mano, da un anno a questa parte con il lockdown e l’impossibilità di molte scuole di attivare le attività scolastiche in modalità smart. 

Se non arriva Internet, la rete delle reti, attraverso le quali viaggia ormai l’informazione, locale, regionale, nazionale, insomma glocale, è evidente che lo strumento tradizionale di diffusione dell’informazione stampata, la rete capillare delle edicole, resta il veicolo principale di diffusione dei giornali. 

Secondo alcune stime Istat, in attesa del decennale censimento generale della popolazione del 2021, ben il 20% della popolazione italiana vive in piccoli centri e agglomerati urbani situati prevalentemente in aree montane e comunque marginali. Cioè proprio quelle dove si registra il maggior ritardo tecnologico della rete cablata, fibra compresa. Da qui la riproposione, molto opportuna nella finanziaria nazionale 2021 del cosiddetto Bonus Edicole, già sperimentato nella legge di bilancio nazionale del 2018, di cui,  per la verità è ricca – di  bonus – la finanziaria 2021.

Con il comma 609 dell’art. 1 della Legge n. 78 del  30/12/2020, meglio conosciuta come Finanziaria di bilancio 2021, viene confermata l’estensione anche per il 2021 e 2022  del “bonus edicole”,  già previsto dall’art. 1, commi da 806 a 809, Legge 145/2018,  a  favore  degli  esercenti  attività  commerciali operanti esclusivamente  nella  vendita  al  dettaglio  di  giornali,  riviste  e periodici e delle imprese di distribuzione della stampa che riforniscono giornali quotidiani o periodici e/o rivendite situate in Comuni con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti e in Comuni con un solo punto vendita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]