Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

San Marino, Cipriani pronto a investire nel “Nido del Falco”



SAN MARINO (ITALPRESS) – La Cipriani Group International ha presentato al Congresso di Stato della Repubblica di San Marino una lettera di intenti che preannuncia la volontà da parte dell’azienda di investire nella ristrutturazione e nella gestione del Nido del Falco.
Il Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati e l’imprenditore italiano Giuseppe Cipriani hanno incontrato la stampa per comunicarlo ufficialmente.
La lettera di intenti ha dato il via alla procedura che potrebbe portare, entro pochi mesi, al semaforo verde per la concessione della struttura Nido del Falco al Cipriani Group International, una multinazionale della ristorazione e dell’ospitalità nata a Venezia dall’intuizione del grande Giuseppe, padre del celebre Arrigo, e nonno dell’attuale CEO Giuseppe, che oggi è presente in dieci Paesi con oltre 37 strutture fra ristoranti, lounge, discoteche ed hotel.
Se il percorso formalmente avviato andrà a buon fine, come auspicano le istituzioni sammarinesi e lo stesso imprenditore, il Nido del Falco sarà il prossimo Cipriani Restaurant.
Il Segretario di Stato per il Turismo ha ricordato come il marchio “Cipriani” sia sinonimo d’eccellenza, stile, eleganza, lusso e qualità: “La nostra terra – ha spiegato Pedini Amati- è da sempre nota per l’ospitalità, l’accoglienza, il rispetto per turisti e visitatori, per la sua storia e la sua tradizione e contemporaneamente per la propensione all’innovazione ma negli ultimi anni non è riuscita ad essere attrattiva per aziende con vocazione internazionale e non è riuscita a sviluppare le necessarie sinergie per attrarre marchi e imprenditori globalmente riconosciuti e in grado di elevarne la notorietà. Questo momento storico -ha proseguito- ci dice che servono investimenti veri, fatti da persone serie, da imprenditori di alta caratura morale e di inconfutabile competenza. Come Giuseppe Cipriani. Il nostro Centro Storico, nonostante il durissimo colpo inferto al turismo mondiale dall’emergenza pandemica, oggi torna ad accogliere turisti e visitatori italiani e stranieri, milioni di persone che raggiungono San Marino e verso i quali abbiamo l’obbligo di garantire strutture sempre nuove, un’accoglienza sempre più al passo con i tempi e nuove esperienze da vivere. L’enogastronomia e la ristorazione -ha concluso il Segretario di Stato Federico Pedini Amati- sono oggi un asset fondamentale del turismo e noi abbiamo la grande opportunità di svilupparlo affidandoci ai migliori e affidando loro il locale più bello e prestigioso del nostro territorio, una struttura che nel suo massimo splendore era nota in tutta Italia, che ha ospitato Capi di Stato, imprenditori, sportivi, politici, attori e artisti e le cui vicissitudini però, note a tutti, lo hanno portato negli anni a perdere l’appeal conquistato. Il Nido del Falco era e tornerà ad essere celebre alla stregua dei nostri monumenti”.
“La nostra azienda -ha spiegato invece Giuseppe Cipriani- vanta sedi in tutto il mondo e i nostri investimenti principali sono proprio quelli nel settore dell’accoglienza, dell’ospitalità e più nello specifico, della ristorazione. Valori e asset che condividiamo con la Repubblica di San Marino, una piccola Nazione per la quale, la stima mia e della mia famiglia cresce giorno dopo giorno, di pari passo con la frequentazione di questo meraviglioso territorio, delle sue istituzioni e dei suoi abitanti che lo rendono ospitale e accogliente. Il nostro gruppo nasce dall’intuizione di un uomo, Giuseppe, mio nonno e anche oggi che è una realtà globale i valori che guidarono il nostro pioniere guidano le nostre scelte. Oggi ci siamo fatti guidare qui. Nella Repubblica di San Marino dove, ormai non possiamo più negarlo, la nostra azienda è pronta ad investire. Il rispetto e l’attenzione con cui le istituzioni sammarinesi hanno accolto la nostra azienda -ha concluso Cipriani- e l’entusiasmo con cui siamo stati coinvolti in progetti di grande importanza dal Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati ci fanno supporre che il cammino verso una nuova sfida imprenditoriale, qui a San Marino, sia particolarmente agevole. Da parte nostra grande disponibilità, rispetto e massima collaborazione”.
La conferenza stampa era stata preceduta da un sopralluogo alla struttura durante il quale Giuseppe Cipriani è stato accompagnato dall’Architetto Bonan e dai suoi consulenti, al termine della Conferenza invece, presentato dal Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati, l’imprenditore è stato ricevuto in udienza privata dai Capitani Reggenti S.E. Giancarlo Venturini e S.E. Marco Nicolini.
(ITALPRESS).

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]