Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Abolizione dei Tribunali dei Minori: oltre 20mila firme contro il provvedimento



Riparte la riforma della giustizia minorile con il ritorno all’ordine del giorno del Senato del disegno di legge sul processo civile, approvato alla Camera. Come è noto, il disegno di legge delega al Governo l’abolizione dei Tribunali dei Minorenni, a seguito dell’emendamento n.1.25 proposto dalla deputata del PD Ferranti.
La maggior parte degli operatori del settore ha preso una posizione durissima contro la soppressione dei Tribunali per i Minorenni.

Tra questi magistrati, magistrati minorili, avvocati minorili, ordine degli assistenti sociali, ordine degli psicologi, tutte le organizzazioni che compongono il Gruppo CRC, incaricato di verificare il rispetto in Italia della Convenzione ONU sui diritti dei minori.
Per questo motivo è stata anche lanciata una raccolta firme (l’iniziativa è di Paolo Tartaglione, referente del CNCA Lombardia), per informare i cittadini sui rischi legati al Disegno di Legge.
La petizione ha raccolto ormai oltre 20mila firme, ed è in continua crescita. Tra i primi firmatari, anche Gherardo Colombo, Nando Dalla Chiesa e Giuliano Pisapia.
“A giorni riprendono i lavori al Senato, nonostante tutto il movimento che si è creato contro la riforma per l’abolizione dei Tribunali per i Minori -spiega Emanuele Bana, presidente della cooperativa COMIN di Milano-. Tutti gli addetti ai lavori (ordine degli avvocati, ordine degli psicologi…) si sono espressi contro l’abolizione dei Tribunali per i Minori. Questi pareri, nonostante l’autorevolezza dei portavoce, non sono stati ascoltati. La Commissione Giustizia al Senato sta continuando a lavorare senza aver minimamente preso in considerazione nessuna delle valutazioni a nostro giudizio meritevoli di nota”
Eppure a luglio alcuni senatori -durante un convegno- avevano lanciato segnali di speranza: tra questi, Maurizio Buccarella (M5S), aveva sostenuto le ragioni del dissenso e si era impegnato a sostenerle in Commissione giustizia; Francesco Molinari (Gruppo misto) aveva sostenuto che in commissione Giustizia era arrivato il segnale forte che “c’è qualcosa che non va” e che occorreva quindi dialogare e porre rimedio; Maria Mussini (Gruppo misto), aveva sostenuto che la modifica introdotta alla Camera, inerente ai Tribunali per Minori, era inaspetatta e che tale modifica non la trovava d’accordo. Per questo si era impegnata a lavorare nella Commissone giustizia perché venisse reintrodotto l’articolato relativo al Tribunale per la famiglia.
Infine, Federica Chiavaroli (AP NCD-UDC, Sottosegretario alla Giustizia) aveva ripreso le questioni e le critiche dicendo che al Ministro erano chiari i punti di forza e di debolezza dell’attuale sistema e che l’obiettivo dichiarato era di “esaltare i punti di forza e correggere le criticità di questo DDL”. Nell’occasione dichiarava inoltre che sarebbe stato istituito un momento di confronto aperto alle associazioni interessate per arrivare a superare le criticità.
“Per tutto questo sarebbe importante -conclude Bana- che i mezzi di informazione ascoltassero anche le ragioni di chi è contrario all’abolizione”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]