Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Agricoltura: La Via, tempi maturi per legge Ue su filiera



“I tempi per un intervento legislativo del Parlamento europeo per dei controlli sulla filiera agricola, che eviti anche i prezzi ingiustificati al produttore e al consumatore, sono maturi”. Lo ha detto il presidente della Commissione Sicurezza alimentare dell’Ue, Giovanni La Via (Ppe), a una manifestazione su Mediterraneo e Agricoltura a Catania col commissario Ue Phil Hogan. Per La Via, gli accordi “dell’Ue con Paesi terzi da un lato aprono nuovi mercati, ma dall’altra danno la possibilità di fare entrare da noi prodotti agricoli non europei”. Per fronteggiare questo, servono iniziative speciali, ha spiegato, come “l’istituzione avvenuta dell’Olio di Sicilia come Igp”. “Adesso – ha aggiunto – occorrerà anche ottenere una parità di trattamento nell’esportazione degli agrumi, come avviene per l’importazione”.

La Via ha lanciato la necessità di rivedere la norma sui succhi di arance rosse: “Sono realizzati anche con agrumi ‘biondi’ e poi colorati: per noi siciliani è inaccettabile. Si dovrà cambiare il regolamento e stabilire con chiarezza che i succhi di arancia rossa si potranno fare soltanto spremendo le arance rosse”.
La Via ha segnalato il rischio di interventi a “causa del virus tristezza, che potrebbe colpire 40-50mila ettari di terreni ad agrumi, e che chiederà miliardi di euro di investimenti. Per questo – ha concluso – abbiamo bisogno   che l’Ue sblocchi le risorse necessarie”.

“I nostri agricoltori hanno bisogno di un’Europa che faccia l’Europa. Nell’Unione Europea non sempre le regole sono uguali per tutti – ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura della Sicilia, Antonello Cracolici, presente a Catania per la conferenza su sviluppo e agricoltura nel Mediterraneo, promossa dal gruppo del Partito Popolare europeo -. Nel territorio comunitario troppo spesso vengono introdotti prodotti alimentari di cui poco o nulla si conosce, sulla provenienza e sulle garanzie di sicurezza e tracciabilità. Questo penalizza i produttori siciliani che su qualità e sicurezza alimentare non sono secondi a nessuno”.

Precedente
Sicilia, in arrivo 7mila lettere per errori in dichiarazione dei redditi 2012
Successivo
Architettura, Palermo: dieci architetti si raccontano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]