Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Agricoltura, Ragusa: dai pomodorini alla produzione della cannabis (legale)



Il più grande stabilimento italiano per la lavorazione della canapa a fini terapeutici e cosmetici si trova in Sicilia e in particolare a Ragusa in contrada Piancanella ed è frutto di un investimento della holding canadese Canapar Coporation che controlla la filiale italiana, e di una rete di 54 aziende agricole cerealicole e foraggere, diffuse tra la Piana di Catania, Lentini, Ramacca, Mineo, Grammichele e Licodia Eubea. L’investimento ammonta a 25 milioni di dollari canadesi che corrispondono a circa 16 milioni di euro e produrrà trenta posti di lavoro di profili specialistici di chimici e farmacisti. 

Uno stabilimento che regime può lavorare 600 tonnellate di biomassa all’anno. Attualmente la fabbrica di oli ed essenze estratte dalle infiorescenze della cannabis può contare su una superficie produttiva di mille ettari divisi tra Sicilia (300 ha), Puglia (600 Ha) e Campania (100 Ha).

La Sicilia è stata scelta perché secondo alcune ricerche avrebbero dimostrato una maggiore concentrazione di cannabinoidi nella canapa coltivata nelle regioni con maggiore irraggiamento solare. Da qui la scelta di concentrare le coltivazioni nel Sud Europa. Gli investitori canadesi, poi, hanno voluto puntare molto sulla possibilità di commercializzare il prodotto come made in Italy, oltre che nel paese di produzione, anche in Europa. Secondo il ceo della Canapar Corporation, Sergio Martines, “il mercato degli estratti della canapa crescerà di 2,1 miliardi di dollari entro il 2020, con un incremento del 700 per cento”. E poi ci sono le interessanti collaborazioni con l’Università di Catania che, in partnership con la multinazionale canadese Canopy Growth, sta conducendo un importante studio oncologico per il trattamento di cinque patologie tumorali con tre varietà di canapa medica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]