Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Al-Cantàra rende omaggio a Pirandello: ecco il vino Liolà-Ullarallà



Edizione numerata, etichette acquerellate a mano una per una – sono novecentonovantanove – e un nerello mascalese, vitigno principe dell’Etna Rosso DOC, coccolato per 14 mesi in tonneaux di rovere francese e castagno del’Etna, per poi passare in acciaio e in bottiglia. Ecco Liolà-Ullarallà®, il vino da collezione 2021 di Al-Cantàra, l’azienda vinicola di Pucci Giuffrida che quest’anno, in una primavera di lenta ma crescente e speranzosa rinascita post-pandemica, per battezzare l’ultima etichetta sceglie il personaggio più esuberante, vitale – e amante prolifico – concepito dalla penna di Pirandello.

Al-Cantàra

“Soltanto 999 bottiglie – spiega il produttore Pucci Giuffrida – per il debutto di Liolà Ullarallà®, Etna Rosso Doc della vendemmia 2017. Nello spirito della nostra cantina e delle sue “poesie da bere”, ispirate alle opere di poeti e scrittori siciliani, lo abbiamo dedicato al drammaturgo, e premio Nobel, Luigi Pirandello. Un omaggio alla commedia dove il protagonista è un contadino dalla vitalità (e sessualità) vivace e irrefrenabile, tanto da mettere incinte due donne nel giro di poco tempo. Ogni bottiglia di Liolà è infatti un’opera d’arte – come ogni figlio, aggiungo – con un’etichetta originale e dettagli unici acquerellati a mano singolarmente da Annachiara Di Pietro. Segue di un anno il positivo esperimento dell’Etna Rosso DOC da collezione, “Un Bellissimo Novembre” che cita il celebre romanzo di Ercole Patti”.

A raccontare i processi di lavorazione di Liolà, Etna Rosso Doc dalle intense sfumature rubino, è l’enologo di Al-Cantara, Salvo Rizzuto. “Le uve – spiega – vengono da un appezzamento della contrada Feudo Sant’Anastasia, dove ricade l’azienda, ricco di minerali e da un vigneto allevato a controspalliera con potatura a doppio cordone speronato. Al termine della fermentazione alcolica, il vino ottenuto riposa in due tonneaux da 500 litri, uno in rovere francese e l’altro in castagno dell’Etna, per la fermentazione malolattica. Affinando sul feccino nobile per 14 mesi, si prosegue in acciaio per 12 mesi e i restanti mesi in bottiglia”. La degustazione restituisce al naso una prevalenza di sentori floreali con sfumature di frutti a polpa gialla come nespola e pesca, insieme al sentore, tipico del nerello, di ciliegia”.

A introdurre nell’atmosfera da commedia di Liolà, cui non sono estranee riflessioni su alcune tematiche pirandelliane, è l’etichetta-opera d’arte realizzata da Annachiara Di Pietro, l’artista catanese che da tempo affianca Al-Cantàra nella cura dell’immagine. “Nonostante gli spazi limitati – spiega – volevo renderla più narrativa. Al centro è il protagonista, Liolà, con la caratteristica coppola siciliana, abbracciato dalle due donne che portano in grembo i suoi figli, anche loro con la stessa coppola del padre a sottolinearne le identità genetiche. Sullo sfondo, l’intreccio metaforico di tralci di vite riconduce la narrazione al tempo della vendemmia e ai canti della tradizione, come quel gioioso grido “Ullarallà”, riportato sul retro etichetta”.

“Liolà”, (vendemmia 2017), è stato prodotto da Al-Cantàra in 999 esemplari. Per info e acquisti https://www.al-cantara.it/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]