Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Alzheimer, un test lo svela sette anni prima



L’Alzheimer può essere individuato 7 anni prima che si manifestino i primi sintomi grazie a un test della memoria sviluppato all’University College di Londra. Si tratta di una scoperta importante – riporta ‘The Lancet Neurology’ – soprattutto alla luce del fatto che un buon numero di studi su candidati farmaci contro la malattia neurodegenerativa sta riportando risultati fallimentari, per cui gli esperti sono convinti che si potrà agire contro di essa soprattutto ‘captandola’ il prima possibile e mettendo in atto misure di controllo, prima che insorgano danni irreparabili al cervello.

 

[sam_pro id=1_2 codes=”true”]

Il nuovo studio ha previsto l’arruolamento di 21 portatori di una mutazione genetica che predispone all’insorgenza precoce dell’Alzheimer, ma che non avevano mai mostrato segni di demenza. Secondo una scala cognitiva standard, gli esperti hanno calcolato che queste persone avevano ancora 7 anni di vita sana davanti a sé. Il test ha coinvolto anche 14 soggetti di controllo.

 [sam_pro id=1_2 codes=”true”]

I partecipanti si sono sottoposti al nuovo esame della memoria: è stato chiesto loro di ricordare una lista di oggetti, di dettagli e di fatti. E’ stato poi domandato a tutti di richiamare di nuovo alla mente i ricordi mezz’ora dopo, e 7 giorni dopo. Il team ha rilevato che i portatori della mutazione, cioè coloro che avrebbero avuto l’Alzheimer 7 anni dopo, hanno ‘passato’ il test dopo mezz’ora, ma non dopo 7 giorni. “Un test della memoria è dunque più adatto di un test cognitivo per individuare la malattia”, dice Phil Weston del UCL Medical Research Center Clinical Research.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]