Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Antisismica a Catania, domani i dati su vulnerabilità edifici cittadini



Catania – “Catania e il terremoto: prevenire o ricostruire?”: è l’importante interrogativo che dà il titolo al convegno internazionale che si svolgerà domani mercoledì 11 gennaio, nell’Aula Magna del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A) in via Santa Sofia 98. L’evento – organizzato da Ance Catania e dagli Ordini etnei di Ingegneri e Architetti – prevede due sessioni di lavoro: la prima, di carattere tecnico, avrà inizio alle 9.00 e culminerà con la presentazione dello studio finanziato da Ance Catania e condotto dai ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura (Dicar) dell’Università etnea e dell’Imperial College di Londra.

Verranno illustrati i risultati dell’analisi sull’adeguamento sismico dei fabbricati in cemento armato nella città di Catania, assunta come “case study”. Interverranno per i saluti istituzionali: il sindaco di Catania Enzo Bianco, il direttore del Dicar Enrico Foti, il presidente Ance Catania Giuseppe Piana, i presidenti degli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti, rispettivamente, Santi Maria Cascone e Giuseppe Scannella. Introdurrà le relazioni il presidente nazionale Ance Gabriele Buia. Bassam Izzudin e Lorenzo Macorini rappresenteranno l’Imperial College London, mentre per l’Unict saranno presenti: Ivo Caliò, Giuseppe Occhipinti, Massimo Cuomo, Giuseppe Margani, Giuseppe Lombardo, Edoardo M. Marino, Aurelio Ghersi, Pier Paolo Rossi, Melina Bosco, Francesca Barbagallo, Francesca Contrafatto. Relazionerà inoltre Antonio Borri dell’Università di Perugia.

La seconda sessione – in programma alle 15.00 – affronterà, attraverso una tavola rotonda, le problematiche legate alle possibili azioni politiche e amministrative di prevenzione grazie alla partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni nazionali, regionali e locali coinvolte. Parteciperanno tra gli altri: Paolo La Greca (presidente Inu Sicilia), Giuseppe Castiglione (Sottosegretario Mipaaf); Giovanni Pistorio (assessore regionale Infrastrutture); Calogero Foti (direttore Protezione civile Regione Siciliana); Luigi Bosco (assessore comunale Lavori Pubblici); Salvo Di Salvo (assessore comunale Urbanistica); Antonio Pogliese (presidente Centro Documentazione Ricerca e Studi sulla Cultura dei Rischi).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]