Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Architettura, martedì a Palermo lectio magistralis di Giuseppina Grasso Cannizzo



Palermo – Una Lectio Magistralis per raccontare oltre 30 anni di carriera, all’indomani della Biennale d’arte di Venezia che le ha riservato una menzione speciale per l’installazione Onore Perduto. Lei è Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, siciliana, tra gli architetti più significativi d’Italia. L’appuntamento, in programma martedì 17 gennaio alle ore 15 presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Palermo (piazza Principe di Camporeale, 6), è organizzato dall’Ordine nell’ambito delle iniziative per i novant’anni dalla sua istituzione.

Originaria di Vittoria, in provincia di Ragusa, dove è tornata a vivere da anni, Grasso Cannizzo ha iniziato il suo percorso come docente alla facoltà di Architettura La Sapienza di Roma in Restauro dei Monumenti al fianco del professore Franco Minissi tra i massimi esperti di allestimenti e museografia e a cui, si deve, tra le tante cose, il restauro e la protezione dei mosaici di Piazza Armerina.
Medaglia d’oro alla carriera alla Triennale di Milano 2012 insieme a Gae Aulenti e Vittorio Gregotti, ha collaborato a lungo per Fiat Engineering al progetto dei centri storici in Basilicata. Dal 2005 è Chartered Member del Royal Institute of British Architects (RIBA).
Nel corso della sua carriera Grasso Cannizzo ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Nel 2003 viene segnalata per il Mies van der Rohe Award ed il premio Medaglia d’oro per l’Architettura Italiana. Nel 2004 partecipa alla Mostra Metamorph, IX Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia e ottiene la quarta menzione d’onore al Concurso de Arquitectura Machu Picchu 2004 Lodge in Cusco. Nel 2005 vince uno dei due RIBA Awards/EU nella sezione commerciale, entrando così a far parte della long list per lo Stirling Prize 2005 e per lo Stephen Lawrence Prize 2005. Nel 2006 un suo progetto è incluso tra i progetti finalisti del premio Medaglia d’oro per l’Architettura Italiana e segnalata all’European Conference of Leading Architects ottenendo una menzione d’onore per l’European Architectural Award Plaster. Nel 2009 vince il premio G.B. Vaccarini ad un architetto siciliano per l’attività svolta. E’ fra i cinque architetti invitati al concorso per l’allestimento del Padiglione Italiano della XI Biennale di Architettura Di Venezia, 2008. L’evento è a cura di Mario Chiavetta, responsabile del dipartimento Cultura dell’Ordine degli architetti di Palermo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]