Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Artigiani: niente cassa integrazione per quasi 30 mila lavoratori



Ritardi su ritardi. Tempi lunghissimi ormai inaccettabili. Migliaia e migliaia di famiglie siciliane in ginocchio in attesa di ricevere gli assegni della cassa integrazione. Da saldare ancora la cassa integrazione di maggio, giugno, luglio e agosto. Con risorse stanziate dal Governo che basteranno a mala pena a coprire maggio e solo gran parte di giugno. Ebas Sicilia non ci sta più. Da mesi e mesi il Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato sollecita il trasferimento delle somme nelle casse di Fsba per consentire l’erogazione degli assegni a quasi 30 mila famiglie del mondo artigiano siciliano.

 

“È un ritardo ingiustificabile – denunciano i vertici della Ebas Sicilia, che gestisce Fsba, il fondo istituito da Cgil, Cisl e Uil e Cna Confartigianato, Casartigiani e Claai –. Noi siamo rapidi ed efficienti. Pronti già dai primi di luglio a inviare gli assegni di maggio e giugno. Ma se non arrivano le risorse, abbiamo le mani legate. La nostra macchina funziona rapidamente ma poi è costretta a fermarsi per la mancanza dei fondi. Siamo in attesa di 375 milioni. Vero è che basteranno a coprire solo i mesi di maggio e solo parte di giugno. Ma saranno comunque una piccola boccata di ossigeno per tutte quei lavoratori e quelle imprese siciliane in difficoltà.”.

 

Dall’Ebas anche la preoccupazione per le nuove 18 settimane di cassa integrazione che il Governo ha deciso di concedere. “È paradossale che vengano concesse altre settimane di cassa integrazione se poi non ci mettono in condizione di pagare gli assegni. Ben vengano gli ammortizzatori sociali ma servono tempi rapidi per garantire una dignità a tutti i lavoratori messi in difficoltà dall’emergenza Covid. Abbiamo il brutto sospetto – aggiungono dall’Ebas Sicilia  – che questi ritardi siano dovuti a un atteggiamento ostile nei confronti di Fsba, per la nostra efficienza e la qualità dei servizi da noi offerti”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]