Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Blockchain in Sicilia, domani all’Ars confronto con esperti



La tecnologia Blockchain come nuova opportunità di sviluppo economico in Sicilia. Se ne parlerà domani all’Ars nel corso di una tavola rotonda che vedrà coinvolte istituzioni, imprese e cittadini. L’appuntamento, organizzato dalla deputata regionale del Movimento 5 Stelle Jose Marano è in programma domani (mercoledì 26 giugno 2019) alle ore 9.30 nella Sala Piersanti Mattarella in Piazza del Parlamento n.1.

 

“La Blockchain – spiega Jose Marano – rappresenta un’opportunità per lo sviluppo di una nuova economia in Sicilia e insieme a relatori specializzati, si discuterà del potenziale di tale tecnologia di incidere in maniera determinante su settori fondamentali quali la tutela del Made in Sicily, la tutela della salute del consumatore, il contrasto alla contraffazione alimentare, la promozione degli imprenditori virtuosi ed onesti, la promozione della trasparenza e la tracciabilità dei prodotti alimentari siciliani di eccellenza”.

 

Nel mese di agosto 2018 la deputata M5S ha depositato il primo disegno di legge sulla Blockchain in Sicilia dal titolo: ‘Sviluppo di una piattaforma informatica multifunzionale Blockchain per l’applicazione ai servizi di tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti agroalimentari’.

“Con l’approvazione di questo strumento normativo – spiega ancora la deputata – la Sicilia avrebbe la possibilità di diventare la prima regione in Italia a promuovere concretamente questa nuova tecnologia, così come emerso al forum nazionale della Blockchain organizzata dalla Casaleggio e Associati lo scorso autunno a Milano”.

 

Tornando all’evento Ars, saranno presenti tra gli altri, il capogruppo del M5S Francesco Cappello, il presidente della Commissione Ars alle attività produttive l’on Orazio Ragusa, il Co-Founder e CEO presso Foodchain S.p.A. Marco Vitale, l’Esperto in standard su Blockchain e DLT in UNINFO, CEN, ISO ed ITU Daniele Tumietto. Per quanto concerne il quadro normativo di riferimento, tra gli esperti del panel sarà presente William Nonnis, Ministero della Difesa Full Stack Developer, Blockchain Consultant & Developer Member of Focus Group UNINFO (CEN/CENELEC) Blockchain DLT Staff Tecnico Italian OpenLab Membro del Consiglio Nazionale di Italia4Blockchain. Poi ancora Juri Cesare, Capitano Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo, Angela Foti, deputata M5S A.R.S, componente della III Commissione “Attività Produttive”, Calogero Guagliano, Direttore Generale IRFIS, Raffaele Mazzeo, commercialista esperto di applicazioni Blockchain e Federica Argentati, Presidente Distretto Produttivo Agrumi di Sicilia.

 

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]