Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Case vacanza low cost: la Sicilia è la regina del risparmio



Nonostante agosto sia da sempre percepito come il mese in cui partire costa di più, per prenotare le proprie vacanze nel periodo più caldo dell’anno non si deve per forza spendere una fortuna, almeno secondo la recente analisi di CaseVacanza.it (https://www.casevacanza.it), che ha studiato le prenotazioni effettuate sul sito per scoprire le 20 destinazioni italiane in cui l’affitto di una casa vacanza è costato di meno.

In testa alla classifica delle mete estive dove ferie fa rima con risparmio c’è Palermo, in Sicilia. Chi ha scelto questa città come destinazione per le proprie vacanze ha speso in media 390 euro a settimana per una casa vacanza per quattro persone a fronte di una spesa media nazionale in questo periodo di 730 euro. Ha investito poco di più chi al Golfo di Palermo ha preferito il medio Adriatico: 395 euro la spesa media per una casa vacanza a Pineto, in provincia di Teramo.

E Sicilia e Abruzzo non occupano solo i primi due posti del podio, ma sono anche le regioni che ospitano la maggior quantità di località low cost nella classifica delle venti più economiche. La Sicilia è in testa con ben sette destinazioni su venti, che registrano prezzi medi a settimana compresi tra i 390 e 510 euro: oltre a Palermo entrano nella top 20 Sciacca (Ag), Agrigento, Ispica (Rg), Marsala (Tp), Isola delle Femmine (Pa) e Milazzo (Me).

Segue l’Abruzzo con quattro località oltre a Pineto: Francavilla, (Ch), Silvi, Alba Adriatica e Martinsicuro, tutte in provincia di Teramo.

Continuando a scorrere la classifica si scopre che la terza meta non è una località di mare, bensì Torgnon, in Valle d’Aosta: qui chi ha prenotato una casa vacanza per quattro persone ha speso in media 420 euro a settimana. E la regione ospita anche un’altra meta low cost, Aosta, considerata spesso destinazione per i turisti high spender soprattutto nel periodo invernale, che si rivela invece un buon affare per il mese di agosto: qui una settimana in casa vacanza costa in media 520 euro.

Completano la classifica due località marchigiane, Fano (Pu) e Porto Recanati (Mc), Oristano, in Sardegna, Campiglia Marittima, nell’entroterra livornese, Cosenza in Calabria e Torre dell’Orso, in provincia di Lecce, l’ultima nella top 20 con una spesa a settimana di 530 euro per quattro persone.

«Guardando alla classifica delle mete low cost per l’estate 2018 si può individuare un trend interessante – spiega Francesco Lorenzani, CEO di Feries Srl Quello delle piccole località che gravitano intorno a centri più popolari: oasi di relax che il turismo delle case vacanza permette di scoprire risparmiando notevolmente sul soggiorno.»

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]