Caso Tecnis: i sindacati chiedono al Mise il commissariamento



Per la Tecnis è arrivato il momento di nominare l’amministratore straordinario speciale previsto per le grandi aziende in crisi e da Catania, le segreterie provinciali di Cgil Cisl e Uil, e FenealUIL, Filca CISL e Fillea CGIL, chiedono al Ministero per lo Sviluppo economico, che la nomina arrivi in fretta e in spirito di continuità con quanto già realizzato in questi mesi.[sam_pro id=”1_1″ codes=”true”]

“Chiediamo che l’ incarico – scrivono i segretari generali in una nota congiunta- possa essere assegnato a chi si ritiene sia nelle condizioni di potere assicurare, senza tentennamenti e sin dall’insediamento, continuità operativa e gestionale all’azienda. Ma anche, fatto di primaria importanza, l’immediato pagamento delle retribuzioni arretrate per tutti i lavoratori in forza e non”.

Una richiesta che vuole salvaguardare i dipendenti Tecnis ma anche l’azienda stessa, il cui buono stato di salute servirà ad ultimare le molte commesse ancora in fase di sviluppo, come il completamento dei lavori del nuovo Ospedale San Marco di Librino e della Ferrovia Circumetnea di Catania.

I sindacati sono dunque fiduciosi sul fatto che possa essere assicurato l’avvio dei tanti lavori in portafoglio ordini: il colosso delle costruzioni catanesi rimane ancora la più grande impresa di costruzioni dell’Italia meridionale. Il numero dei lavoratori catanesi da occupare, dopo la ripartenza, potrebbe superare agevolmente la soglia delle 800 unità.

L’impatto economico e sociale che deriva dal mancato pagamento delle retribuzioni arretrate ai lavoratori, rappresenta una ferita per l’intero territorio che risulta già martoriato dalla crisi del settore delle costruzioni. “Per questo chiediamo al Mise di nominare in tempi brevi un commissario e avviare un ‘tavolo interministeriale Mise-Mit’ comunque già previsto, – concludono i rappresentanti di Cgil Cisl e Uil, e FenealUIL, Filca CISL e Fillea CGIL di Catania- che avrebbe dovuto essere essere convocato subito dopo la manifestazione nazionale del 12 maggio”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

3 min

Voi Technology, azienda svedese di micro-mobilità che offre servizi di sharing in partnership con le pubbliche amministrazioni locali, si fa promotrice del movimento della “Città in 15 minuti” proponendo soluzioni e innovazioni che contribuiranno allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della mobilità del capoluogo. Voi Technology, una delle società in gara per il bando indetto […]

3 min

Liberarsi dalle discariche grazie a un costante aumento della raccolta differenziata e alla costruzione di un termovalorizzatore, forti del Piano regionale dei rifiuti, pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 9 aprile. Questo l’obiettivo del governo regionale, in linea con le indicazioni dell’Unione europea, per «porre rimedio a 30 anni di guasti e di opacità politiche […]

3 min

Collaborazione più stretta tra Regione Siciliana e ministero dell’Interno per definire e attuare un Piano di conservazione e restauro delle oltre 260 chiese presenti nell’Isola, appartenenti al Fondo edifici di culto (Fec), istituito dal Ministero. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato questa mattina a Palazzo Orleans, dal ministro Luciana Lamorgese e dal presidente Nello […]