Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Caso Tecnis: i sindacati chiedono al Mise il commissariamento



Per la Tecnis è arrivato il momento di nominare l’amministratore straordinario speciale previsto per le grandi aziende in crisi e da Catania, le segreterie provinciali di Cgil Cisl e Uil, e FenealUIL, Filca CISL e Fillea CGIL, chiedono al Ministero per lo Sviluppo economico, che la nomina arrivi in fretta e in spirito di continuità con quanto già realizzato in questi mesi.[sam_pro id=”1_1″ codes=”true”]

“Chiediamo che l’ incarico – scrivono i segretari generali in una nota congiunta- possa essere assegnato a chi si ritiene sia nelle condizioni di potere assicurare, senza tentennamenti e sin dall’insediamento, continuità operativa e gestionale all’azienda. Ma anche, fatto di primaria importanza, l’immediato pagamento delle retribuzioni arretrate per tutti i lavoratori in forza e non”.

Una richiesta che vuole salvaguardare i dipendenti Tecnis ma anche l’azienda stessa, il cui buono stato di salute servirà ad ultimare le molte commesse ancora in fase di sviluppo, come il completamento dei lavori del nuovo Ospedale San Marco di Librino e della Ferrovia Circumetnea di Catania.

I sindacati sono dunque fiduciosi sul fatto che possa essere assicurato l’avvio dei tanti lavori in portafoglio ordini: il colosso delle costruzioni catanesi rimane ancora la più grande impresa di costruzioni dell’Italia meridionale. Il numero dei lavoratori catanesi da occupare, dopo la ripartenza, potrebbe superare agevolmente la soglia delle 800 unità.

L’impatto economico e sociale che deriva dal mancato pagamento delle retribuzioni arretrate ai lavoratori, rappresenta una ferita per l’intero territorio che risulta già martoriato dalla crisi del settore delle costruzioni. “Per questo chiediamo al Mise di nominare in tempi brevi un commissario e avviare un ‘tavolo interministeriale Mise-Mit’ comunque già previsto, – concludono i rappresentanti di Cgil Cisl e Uil, e FenealUIL, Filca CISL e Fillea CGIL di Catania- che avrebbe dovuto essere essere convocato subito dopo la manifestazione nazionale del 12 maggio”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]