Castelbuono: Fiasconaro resta in Sicilia, assegnati i lotti nella zona artigianale



Castelbuono – Ci sono voluti trent’anni ma alla fine Nicola Fiasconaro, titolare insieme ai fratelli Martino e Fausto dell’omonima azienda dolciaria, potrà costruire lo stabilimento nella zona artigianale del comune del palermitano. Nei giorni scorsi infatti è stata definita  la graduatoria per l’assegnazione dei lotti e dei capannoni.  Perché bisogna risalire al 1986 per trovare traccia del progetto dell’area artigianale di Castelbuono nell’ambito dei progetti della Sirap. ma il progetto non è mai andato in porto fino a quando Fiasconaro non ha deciso di alzare la voce.

 

I fratelli Fiasconaro qualche mese fa, stanchi di aspettare, avevano minacciato di trasferire l’azienda in Piemonte. L’assegnazione è arrivata ma Nicola Fiasconaro non è totalmente convinto anche se conferma l’intebnzione di continuare a investire a Castelbuono: “Abbiamo deciso di investire qui – dice – ma credo che ci sia qualcosa di anomalo in questa prima ipotesi di assegnazione delle aree: stiamo cercando di capire cosa sta succedendo. Quindi faremo una riunione straordinaria per vedere se c’è una strategia da portare avanti”.

Il riferimento dell’imprenditore è alla graduatoria  del comparto  agroalimentare-commerciale, in cui è stato inserito anche il panificio Tumminello cui potrebbe essere assegnato un lotto accanto a quelli della Fiasconaro: “Se è legittimo o meno – dice ancora Fiasconaro – non sta a noi deciderlo, sta agli organi competenti capire se ci sono le condizioni all’interno del sito dove si dovrebbe insediare la Fiasconaro”. Sul punto il sindaco Antonio Tumminello non  parloa: Hanno fatto istanza anche i miei familiari” dice. Parla invece l’assessore Carmelo Mazzola che ha seguito la pratica: “Il prossimo lunedì – spiega – definiremo le assegnazioni. Il punto è che è stato risolto un annoso problema dopo oltre tren’anni”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

3 min

Voi Technology, azienda svedese di micro-mobilità che offre servizi di sharing in partnership con le pubbliche amministrazioni locali, si fa promotrice del movimento della “Città in 15 minuti” proponendo soluzioni e innovazioni che contribuiranno allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della mobilità del capoluogo. Voi Technology, una delle società in gara per il bando indetto […]

3 min

Liberarsi dalle discariche grazie a un costante aumento della raccolta differenziata e alla costruzione di un termovalorizzatore, forti del Piano regionale dei rifiuti, pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 9 aprile. Questo l’obiettivo del governo regionale, in linea con le indicazioni dell’Unione europea, per «porre rimedio a 30 anni di guasti e di opacità politiche […]

3 min

Collaborazione più stretta tra Regione Siciliana e ministero dell’Interno per definire e attuare un Piano di conservazione e restauro delle oltre 260 chiese presenti nell’Isola, appartenenti al Fondo edifici di culto (Fec), istituito dal Ministero. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato questa mattina a Palazzo Orleans, dal ministro Luciana Lamorgese e dal presidente Nello […]