Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Castelbuono: Fiasconaro resta in Sicilia, assegnati i lotti nella zona artigianale



Castelbuono – Ci sono voluti trent’anni ma alla fine Nicola Fiasconaro, titolare insieme ai fratelli Martino e Fausto dell’omonima azienda dolciaria, potrà costruire lo stabilimento nella zona artigianale del comune del palermitano. Nei giorni scorsi infatti è stata definita  la graduatoria per l’assegnazione dei lotti e dei capannoni.  Perché bisogna risalire al 1986 per trovare traccia del progetto dell’area artigianale di Castelbuono nell’ambito dei progetti della Sirap. ma il progetto non è mai andato in porto fino a quando Fiasconaro non ha deciso di alzare la voce.

 

I fratelli Fiasconaro qualche mese fa, stanchi di aspettare, avevano minacciato di trasferire l’azienda in Piemonte. L’assegnazione è arrivata ma Nicola Fiasconaro non è totalmente convinto anche se conferma l’intebnzione di continuare a investire a Castelbuono: “Abbiamo deciso di investire qui – dice – ma credo che ci sia qualcosa di anomalo in questa prima ipotesi di assegnazione delle aree: stiamo cercando di capire cosa sta succedendo. Quindi faremo una riunione straordinaria per vedere se c’è una strategia da portare avanti”.

Il riferimento dell’imprenditore è alla graduatoria  del comparto  agroalimentare-commerciale, in cui è stato inserito anche il panificio Tumminello cui potrebbe essere assegnato un lotto accanto a quelli della Fiasconaro: “Se è legittimo o meno – dice ancora Fiasconaro – non sta a noi deciderlo, sta agli organi competenti capire se ci sono le condizioni all’interno del sito dove si dovrebbe insediare la Fiasconaro”. Sul punto il sindaco Antonio Tumminello non  parloa: Hanno fatto istanza anche i miei familiari” dice. Parla invece l’assessore Carmelo Mazzola che ha seguito la pratica: “Il prossimo lunedì – spiega – definiremo le assegnazioni. Il punto è che è stato risolto un annoso problema dopo oltre tren’anni”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]