Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Catania, approvato con utile di 2,3 mln il Bilancio 2022 di Amts

È stato approvato durante l’assemblea dei soci, il Bilancio di esercizio 2022 dell’Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta SpA, a conferma della solidità economica della partecipata del Comune di Catania. I lavori si sono svolti a Palazzo degli Elefanti, sede dell’Amministrazione comunale, alla presenza del neo sindaco del capoluogo etneo, Enrico Trantino, e dell’amministratore unico di AMTS, Giacomo Bellavia. Con loro, presenti anche i dirigenti dell’Azienda, il Collegio sindacale, la direzione della Ragioneria generale e il segretario generale del Comune, Rossana Manno.

Come illustrato dall’amministratore unico Bellavia in merito al bilancio consuntivo, il conto economico al 31.12.2022 chiude con un utile di esercizio pari a euro 2.303.445 in linea con i risultati conseguiti dall’attuale Amministrazione negli anni precedenti, che hanno registrato un cospicuo utile in tutti e 4 gli ultimi esercizi di gestione. I suddetti risultati positivi hanno determinato così una maggiore patrimonializzazione della società, che oggi può vantare un patrimonio netto doppio rispetto a quello del 2018 (27 mln euro, a fronte dei 13,5 mln del 2018).

Soddisfazione è stata espressa anche dal primo cittadino, Enrico Trantino, per quanto fatto dall’azienda e dimostrato in Bilancio. “I dati confermano che si tratta di un’Azienda sana – ha dichiarato al termine dei lavori l’amministratore unico, Giacomo Bellavia. – Con l’approvazione del Bilancio, abbiamo infatti confermato la bontà di un percorso virtuoso iniziato con questa Amministrazione, puntando sempre su quegli obiettivi giustamente ritenuti fondamentali per la città, come il miglioramento della qualità dei servizi ed una trasformazione sempre più green ed ecologica dei trasporti cittadini, unendo al pensiero di una mobilità sostenibile una corretta e precisa gestione economica dell’Azienda. I numeri ci danno ancora una volta ragione”.

Sempre per la parte economica, poi, si rileva un forte incremento dei ricavi da mercato conseguente ad una maggior vendita rispetto all’anno precedente del biglietto Alibus e degli altri biglietti, dei tagliandi inerenti la sosta, dei ricavi da parcheggi ed infine anche degli abbonamenti derivanti dal successo del progetto “Catania tu go” e tutto ciò fa ben sperare verso un ritorno ai ricavi pre-covid.

Nelle voci dell’attivo dello stato patrimoniale, inoltre, emerge un incremento delle immobilizzazioni materiali a seguito dell’acquisto di 18 nuovi bus elettrici acquistati attraverso l’utilizzo di fondi comunitari Pon Metro 2014-2020.

Oltre ai bus, significativi incrementi si sono verificati nelle altre immobilizzazioni materiali a seguito dell’acquisto di nuovi veicoli per l’attività di rimozione, dell’impianto alimentazione ricarica veicoli elettrici ed investimenti per la realizzazione dei progetti car e bike sharing.

L’amministratore unico ha inoltre riferito che per quanto attiene al documento “Elementi di valutazione del rischio di crisi aziendale” nell’anno in esame si è voluta predisporre una relazione sul governo societario secondo le linee guida emanate dalla Fondazione Nazionale Commercialisti, sottolineando che particolare attenzione si è data all’aspetto della continuità aziendale che, tenuto conto della maggiore liquidità conseguente alla fusione con la società ex Sostare srl, dei ristori ottenuti a seguito della crisi epidemiologica covid-19 e di quelli previsti derivanti dal caro-carburante, nulla fanno dubitare sul mantenimento della continuità aziendale, tesi avvalorata soprattutto dalle risultanze dei vari indici di bilancio reddituali, patrimoniali e finanziari esposti nel documento stesso.

L’Organo Amministrativo di AMTS SpA, infine, ha sottolineato con il documento di rendiconto mostri una società sana economicamente e che ha notevolmente migliorato l’aspetto finanziario e, pertanto, ha proposto al Socio la destinazione dell’utile di esercizio pari ad Euro 2.303.445 a riserva volontaria in conto futuro aumento gratuito del capitale sociale, al fine di rafforzare la patrimonializzazione dell’azienda, in considerazione dei notevoli investimenti di matrice europea (PON) che matureranno nel corso dell’anno 2023.

L’Assemblea dei soci, rappresentata dal neo sindaco Trantino, oltre ad approvare il bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2022, la relazione sulla gestione ed il documento di valutazione dei rischi di crisi aziendale, si è congratulata per gli ottimi risultati raggiunti e ha disposto che l’utile d’esercizio conseguito nell’anno 2022 pari ad Euro 2.303.445 sia accantonato. per 1.803.445 euro a riserva disponibile in conto futuro aumento gratuito di capitale, mentre la restante parte pari a 500.000 euro venga distribuita al socio unico, al fine di rispettare le previsioni evidenziate nel bilancio stabilmente riequilibrato dell’Ente comunale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]