Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Certificazione Unica, tutte le novità del 2017: il 30 giornata di studio a Catania



Si avvicina il momento di compilare la Certificazione Unica ai lavoratori, che per il 2017 presenta alcune rilevanti novità, sia per quanto riguarda i contenuti, sia per la veste grafica. I cambiamenti normativi hanno avuto importanti riflessi sulla struttura e compilazione della CU ai lavoratori, dunque per gli specialisti del personale è tempo di dedicarsi all’aggiornamento professionale.«Di fronte a un quadro normativo delicato e complesso, che si trasforma continuamente, la formazione di chi si occupa di risorse umane è un aspetto da curare con la massima attenzione.

Per essere competitivi, produttivi e organizzare al meglio il lavoro, enti e imprese devono curare con attenzione il proprio patrimonio di competenze» spiega Linda Gilli, presidente e amministratore delegato di Inaz, una delle più importanti realtà italiane del software e dei servizi per amministrare il personale e gestire le risorse umane e attiva nel campo della formazione e dell’aggiornamento professionale su fisco, lavoro e previdenza con il proprio Centro Studi.

Inaz dedica appuntamenti formativi proprio alla Certificazione Unica 2017, con appuntamenti dal fino all’8 febbraio in tutta Italia: Catania, Genova, Legnano, Bologna, Torino, Trento e Cagliari.

I relatori sono professionisti esperti che collaborano con il Centro Studi Inaz che forniranno chiarimenti sulla nuova veste grafica e i riflessi delle novità normative del 2016 sulla Certificazione unica; tempi e modalità di trasmissione delle CU; compilazione delle singole sezioni; la nuova sezione per i premi di risultato detassati, partecipazioni agli utili, benefit, premi assoggettati a tassazione ordinaria; l’esposizione delle somme liquidate a seguito di pignoramento; i dati previdenziali INPS della parte C; introduzione dell’annotazione al lavoratore, per carichi di famiglia in periodi inferiori all’anno solare; la sezione dedicata alla previdenza complementare. Saranno analizzati casi operativi, particolarità e questioni aperte, con ampio spazio per le domande dei partecipanti

Dove e quando
Dalle 9.30 alle 13.00 nelle seguenti città:
Catania 30/01 – Hotel Nettuno, viale Di Lauria 121
Genova 31/01 – Starhotel President, Corte Lambruschini 4
Legnano 31/01 – Unahotel Malpensa, via Turati – Cerro Maggiore
Bologna 01/02 – Savoia Hotel Regency, Via del Pilastro 2
Torino 02/02 – Best Western Hotel Genio, Corso Vittorio Emanuele II, 47
Trento 03/02 – Sartori’s Hotel , via Nazionale 33, Laives (TN)
Cagliari 08/02 – Confindustria Sardegna Meridionale, viale Colombo 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]