Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Confeserfidi lancia nuovo finanziamento europeo con provvista della BEI



Dopo il successo e l’ottimo risultato raggiunto con il Programma JEREMIE FSE Sicilia, attraverso il quale è stato possibile supportare finanziariamente oltre 280 PMI siciliane, di cui più del 50% start-up (nello specifico, imprese giovanili e femminili), oggi ConfeserFidi raggiunge un nuovo traguardo nell’ambito della Programmazione Europea 2014-2020.

Lo scorso 19 Maggio, infatti, l’Amministratore Delegato di ConfeserFidi Bartolomeo Mililli, ha stipulato con il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) un accordo di finanziamento per la gestione di un Plafond complessivo pari a 6.000.000 di euro, nell’ambito del nuovo Strumento di Ingegneria Finanziaria EREM CBSI previsto dall’attuale Programmazione Europea.

Il finanziamento EREM, questo è il nome del nuovo prodotto di finanziamento, è un mutuo chirografario a medio termine assistito dalla garanzia del Fondo Centrale di Garanzia fino all’80%. Tale finanziamento sarà erogato da Confeserfidi, con provvista proveniente direttamente dalla BEI, per un importo minimo di 25.000,00 euro ed un importo massimo di 100.000,00 euro, potrà avere una durata massima di 60 mesi e sarà rimborsato ad un tasso di interesse fisso.

Potranno beneficiare del finanziamento tutte le PMI (escluse le Start-up), che operano su tutto il territorio nazionale nei settori ammessi dal Fondo Centrale di Garanzia e che potranno, perciò, essere garantite dallo stesso fino all’80% sulla base di quanto previsto dalle Disposizioni Operative del Fondo.

“In accompagnamento a questo nuovo Strumento Finanziario, così commenta il Dott. Mililli, ConfeserFidi sta valutando la possibilità di dedicare una parte del Plafond (costituito per il 50% da fondi FEI/BEI e per il 50% con Fondi propri del Confidi) ad operazioni di Microcredito per un importo di finanziamento massimo pari a 25.000 euro, destinati in particolar modo ad imprese start-up, assistite da una garanzia europea dell’80% – attraverso EaSI Guarantee Programme –  diretta e gratuita per il beneficiario finale, così da sostenere con due diversi prodotti tutte le tipologie di impresa operanti nel territorio nazionale”.

La Dott.ssa Consuelo Pacetto, che ha personalmente curato la manifestazione di interesse, a nome dell’Ufficio Europrogettazione Comunitaria dichiara “ ConfeserFidi,  Intermediario vigilato dalla Banca d’Italia ed iscritto al nuovo Albo ex art. 106 del TUB, anche nella nuova Programmazione Europea 2014 – 2020, è stato selezionato positivamente dal FEI per la gestione dei bandi europei. Una soddisfazione non solo personale ma anche di pregio per tutta l’intera struttura, che da sempre lavora a sostegno delle imprese e per lo sviluppo e il miglioramento del tessuto economico imprenditoriale”.

Giova ricordare che il finanziamento diretto EREM erogato da Confeserfidi, beneficia di fondi provenienti per il 95% BEI (Banca Europea per gli Investimenti) e per il 5% FEI (Fondo Europeo per gli Investimenti). Ciò rappresenta un ulteriore opportunità europea introdotta da ConfeserFidi, che ad oggi risulta essere il primo intermediario firmatario, a vantaggio di quanti vorranno beneficiarne.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]