Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Coronavirus, artigianato: in pagamento la Cassa integrazione



Sono in pagamento gli assegni di cassa integrazione gestiti dall’Fsba (fondo di solidarietà bilaterale per gli artigiani) e dall’Ebas (ente bilaterale dell’artigianato siciliano), a favore di oltre 9.300 lavoratori siciliani del settore.

Le operazioni di cassa hanno avuto inizio il 29 aprile e riguardano quasi il 90% delle richieste, per un totale di somme impegnate pari a più di 4 milioni e mezzo di euro. Le risorse sono state in larga misura già liquidate, permettendo a breve di completare il pagamento di tutte le somme dovute ai lavoratori per il mese di marzo.

La riorganizzazione della struttura regionale di Ebas procede dunque, si legge in una nota, a ritmi intensi, e il percorso consentirà a breve di istruire le richieste del mese di aprile. “La rapidità dell’operazione, nonostante i ritardi con cui in Sicilia sono state presentate le domande di cassa integrazione – precisa l’Ebas – è stata determinata dalla disponibilità di risorse umane impegnate grazie al contributo di Cgil Cisl e Uil e delle associazioni d’impresa, Cna, Confartigianato, Casartigiani e Claai.

“È per noi una grande soddisfazione poter rispondere agli attacchi pretestuosi che sono stati rivolti al sistema bilaterale artigiano”, affermano Concetta Grasso e Piero Gaglio, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Ebas.

“Vengono così premiate la tradizionale solidarietà artigiana e la capacità e l’efficienza che abbiamo saputo mettere in campo. Nonostante Ebas sia una piccola struttura, ma con un’efficiente organizzazione – aggiungono – stiamo recuperando i ritardi determinati dall’incertezza applicativa delle norme di legge, che alcuni hanno mosso pretestuosamente, trincerandosi dietro fumose ed errate interpretazioni della legge”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]