Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Di Maio promette sei mesi di Cig a operai Blutec



[videoadplayer id=”11358″]

Il ritorno di Luigi Di Maio a Termini Imerese dopo appena 120 giorni dalla prima visita, pone l’accento sulla grande attenzione da parte del Governo Conte sulla Sicilia e le sue vertenze. Oltre all’attenzione ci sono anche risposte concrete, lunedì infatti
il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio presenterà un emendamento, già bollinato dall’ufficio di ragioneria generale dello Stato, al cosiddetto Decretone sul Reddito di Cittadinanza e Quota 100 che assicurano sei mesi di ammortizzatori sociali per i lavoratori di Blutec”.

A dichiararlo è il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giancarlo Cancelleri a margine del tavolo tecnico di Blutec appena terminato a Termini Imerese, alla presenza, oltre che del Ministro Di Maio, del presidente della Regione Nello
Musumeci, del prefetto di Palermo, Antonella De Miro, del sindaco della città termitana, Francesco Giunta e dei sindacati. Presenti all’incontro inoltre tutti i sindaci del comprensorio e la deputazione M5S a tutti i livelli.

A dichiararlo è il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giancarlo Cancelleri a margine del tavolo tecnico di Blutec appena terminato a Termini Imerese, alla presenza, oltre che del Ministro Di Maio, del presidente della Regione Nello
Musumeci, del prefetto di Palermo, Antonella De Miro, del sindaco della città termitana, Francesco Giunta e dei sindacati. Presenti all’incontro inoltre tutti i sindaci del comprensorio e la deputazione M5S a tutti i livelli.

Come ministro del Lavoro, Di Maio autorizzerà l’erogazione ai lavoratori di Termini Imerese della Blutec degli ammortizzatori sociali, relativamente ai due mesi che non hanno avuto, nonostante l’accordo siglato con i sindacati, e per i prossimi quattro mesi fino a giugno. “Non si tratta soltanto di una risposta a questo territorio – ha detto il ministro – ma è anche la palese dimostrazione che quando una cosa si vuole fare, si può fare, anche modificando la legge. Ma lo Stato si deve fare rispettare” – ha sottolineato Di Maio.

“Siamo soddisfatti di questo passo – ha sottolineato Cancelleri – consapevoli del fatto che non è un atto risolutivo ma un punto di partenza per dare risposte ai lavoratori di un comparto che sono stati praticamente dimenticati dal mondo dell’impresa e della politica degli ultimi 10 anni. Seppur da forza d’opposizione in Sicilia, siamo sempre pienamente disponibili ad ascoltare e mediare con il governo nazionale tutte le vertenze occupazionali che attraversano il territorio” – ha concluso Cancelleri.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]