Elezioni regionali, Cracolici nel mirino delle fake news querela i grillini

Elezioni regionali, Cracolici nel mirino delle fake news querela i grillini

“Da qualche giorno, con una regia coordinata, vengono pubblicati e condivisi post contro di me dai fascistelli pentastellati, provando a far diventare virale una fake news e provare a danneggiarmi sul piano elettorale. Ho dato mandato al mio avvocato di sporgere denuncia nei loro confronti, non sarà sufficiente cancellare i post dopo averli prima pubblicati per fermare l’azione giudiziaria nei loro confronti”. A parlare è l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici, candidato con  il Pd per le elezioni regionali del 5 novembre.

“Non starò silente e li perseguirò con richieste di risarcimento in tutte le sedi – scrive Cracolici -. Pubblicano di una sentenza di condanna di 360.000 euro della corte dei conti nei miei confronti. Premesso che la questione riguarda i gruppi della scorsa legislatura e che la corte dei conti ha portato in giudizio tutti  i capigruppo nella loro qualità e non per spese personali. Ma la falsità sta nel fatto che questa sentenza è stata riformata in sede di appello e limitata a soli 72000 euro , oltre l’80% in meno della sentenza di primo grado, e la condanna contabile è nei confronti di spese sostenute dal gruppo del pd e non da parte mia. La stessa sentenza scritta dai giudici, afferma nelle motivazioni che nessuna delle spese oggetto di condanna sia riferibile a spese personali del capogruppo. In sede penale oltretutto è stata chiesta dalla stessa procura della Repubblica , che ha iniziato l’indagine, l’archiviazione della stessa indagine, poi confermata dal Gip. Malgrado la forte riduzione della condanna contabile ho proposto ricorso in cassazione e ho chiesto la revocatoria presso la stessa corte dei conti per avere riconosciuta la mia totale estraneità ai fatti. Tutto ciò lo scrivo per onorare la verità e non certo perché ho paura dei fascistelli della doppia morale”.

Lascia un commento