Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Energia, rincari insostenibili: task force di Confindustria Catania



Il rincaro dell’energia sta colpendo duramente anche il sistema produttivo etneo mettendo in forse la ripresa.  I costi per la fornitura di energia, a livello nazionale,  per la manifattura italiana, passano dagli 8 miliardi circa nel 2019 a oltre 21 nel 2021 e a oltre 37 nel 2022.

Energia

Si tratta di un incremento del costo complessivo del +368% nel 2021 e di oltre 5 volte rispetto ai costi sostenuti nel 2020. Cifre queste che da sole testimoniamo la drammaticità della situazione. “L’impatto dei maggiori costi – spiega il presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco –   si sta abbattendo in primis, come è evidente,  sulle imprese energivore, ma riguarda  in modo trasversale tutti i settori produttivi. A peggiorare la situazione contribuisce il problema del caro materiali che per alcuni prodotti, legno e acciaio per esempio,  ha fatto segnare aumenti a tripla cifra. Per questo, in assenza di interventi immediati, non solo sarà difficile dare slancio a quella ripresa che si stava prospettando anche per la nostra economia, ma si rischia il fermo di molte attività” .


Per analizzare l’impatto del fenomeno sul sistema produttivo catanese e proporre quindi misure utili a supportare le imprese, Confindustria Catania ha attivato un’apposita task force che sta monitorando l’andamento della situazione raccogliendo le segnalazioni delle aziende circa le difficoltà incontrate di fronte a questa emergenza e alle strategie di contrasto messe in atto per resistere all’escalation dei prezzi.  “Gli interventi adottati dal Governo con il Decreto approvato il 21 gennaio scorso – aggiunge Biriaco – sono un passo avanti nella direzione giusta, ma non sono sufficienti a coprire gli extra costi sopportati dalle imprese. Temiamo che molte attività non potranno reggere questi aumenti. Per questo occorrono misure che da un lato puntino a soluzioni strutturali, dall’altro diano un aiuto immediato alle imprese fornendo loro la liquidità necessaria a  fronteggiare la situazione”. 


Il desk a supporto del sistema produttivo catanese denominato “Caro Energia”, al quale potranno rivolgersi anche le imprese non associate, è già attivo presso gli uffici di Confindustria Catania ed è raggiungibile ai seguenti contatti: 095 3420006 – info@confindustriact.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]