Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Export, agrumi: nasce rete d’imprese People of Sicily



Ecco i primi frutti della missione di internazionalizzazione in Polonia promossa dal Distretto Agrumi di Sicilia in collaborazione con l’ICE per commercializzare gli agrumi siciliani sul mercato polacco. Alcuni dei partecipanti alla missione dello scorso ottobre – cinque Organizzazioni di Produttori ed una cooperativa delle province di Catania e Siracusa – oggi hanno costituito la Rete d’Impresa “People of Sicily”: uno strumento che ha l’obiettivo specifico di portare all’estero, e in Polonia innanzitutto, i prodotti agrumicoli di eccellenza siciliani.

I loro rappresentanti legali, riuniti oggi a Catania in presenza dell’avvocato Capone, esperta in reti d’impresa e del notaio Patrizia Pistorio, hanno firmato l’atto per costituire uno strumento unitario idoneo ad affrontare la sfida del mercato estero e una concorrenza internazionale decisamente agguerrita

Ad avere costituito la Rete d’Impresa “People of Sicily” sono le OP Agrisicilia, Bella Rossa, Le Buone Terre, Rosaria, Rossa di Sicilia e la cooperativa Alba Lemon Bio (per una superficie agrumetata totale di circa 6.000 ettari, dei quali circa 1.800 di produzione IGP, DOP e Bio). La Rete ha già accordi con l’industria di trasformazione Agrumigel e l’azienda che produce spremiagrumi automatiche AAT. Tutte le realtà coinvolte in “People of Sicily”, tra fresco e trasformato, vantano un fatturato complessivo di circa 84 milioni di euro.

Le aziende, tutte sottoscrittrici del Distretto Agrumi di Sicilia, hanno deciso di utilizzare quale unica denominazione “People of Sicily” traendo spunto dalla campagna di comunicazione lanciata dal Distretto Agrumi in occasione di un’importante manifestazione internazionale, l’ Expo.

«La Rete – spiega Federica Argentati, presidente del Distretto Agrumi di Sicilia – è il risultato di un percorso a cui il Distretto ha contribuito in maniera determinante, dall’input all’azione di internazionalizzazione in Polonia all’attività di accompagnamento alla costituzione della rete d’Impresa. Tuttavia, è bene precisare che la Rete oggi costituita sarà uno strumento completamente autonomo: è munita di propria partita Iva, ha una propria governance, ha obiettivi autonomi al raggiungimento dei quali il Distretto potrà certamente contribuire nell’ambito della propria attività istituzionale che, comunque, esclude categoricamente qualsiasi attività commerciale. Auspico – aggiunge Argentati – che questa sia l’occasione affinché venga compresa la sostanziale differenza tra Distretti e Reti d’Impresa o altre forme di aggregazione ».

La Rete “People of Sicily” sarà guidata dal presidente Franco Tumale (OP Le Buone Terre), Aurelio Pannitteri (OP Rosaria) e Ivan Mazzamuto (OP Agrisicilia). «Sono molto onorato – dice Franco Tumale – di aver ricevuto la fiducia dei miei colleghi e cercherò di svolgere questo importante compito con trasparenza e condivisione. La Rete sarà uno strumento aperto anche ad altri sottoscrittori del Distretto che vorranno accedervi e che vorranno condividere con noi la volontà di presentarsi sui mercati internazionali con un marchio unico sostenuto da controlli qualità e regole che da adesso andremo a definire nello specifico».

Si tratta di un primo grande risultato in un settore dove c’è grande bisogno di aggregazione. Nel frattempo il Distretto Agrumi continua a perseguire i propri obiettivi allargando la propria compagine sociale con l’ingresso nel Consorzio di Distretto di molte aziende della filiera che ne hanno fatto richiesta. A tal fine è stata convocata l’assemblea straordinaria di filiera per il 26 gennaio, a Catania. Un nuovo passo verso il rinnovo del riconoscimento da parte della Regione Sicilia per rendere sempre più forte uno strumento super partes che lavori allo sviluppo dell’intera filiera agrumicola con una rinnovata formula, che consenta un’azione ancora più efficace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]