Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Finanziamenti piste ciclabili, manifestazioni di interesse entro il 7 settembre



Con avviso del 27.7.17 l’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità ha inteso attivare una procedura di ricognizione finalizzata alla acquisizione di manifestazioni di interesse da parte degli Enti Locali, dei Liberi Consorzi provinciali ricadenti nel territoro isolano e delle Città Metropolitane di Catania, Messina e Palermo, nella qualità di potenziali soggetti attuatori, per l’attuazione del programma di interventi per la “Messa in sicurezza di percorsi ciclabili e pedonali” esistenti.

La esiguità della dotazione finanziaria resa disponibile dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in favore della Regione Siciliana (€ 576.181,48) per l’attuazione della programmazione di che trattasi, cui la Regione contribuisce con una cifra equivalente, per un totale complessivo di € 1.152.362,96, ha indotto l’Assessore Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, l‘ing. Luigi Bosco, a privilegiare, in una ottica di ottimizzazione delle risorse e di messa a valore delle infrastrutture esistenti,  quale tipologia di interventi cui destinare i predetti fondi, quella finalizzata a ridurre i rischi di incidentalità e finalizzata alla messa in sicurezza di percorsi ciclabili e pedonali esistenti nei comuni siciliani.

L’avviso, scaricabile dal sito dell’Assessorato, Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti attraverso questo link, contiene ogni necessario dettaglio ai fini della presentazione delle manifestazioni di interesse di che trattasi. In particolare, gli interventi da proporre dovranno essere finalizzati a garantire una mobilità sicura e sostenibile, anche sotto il profilo ambientale, in favore dei pedoni e dei ciclisti con l’ individuazione di tipologie di interventi efficaci e funzionali alla eliminazione o riduzione delle criticità presenti lungo gli interi itinerari ciclistici, pedonali o ciclo/pedonali esistenti.

“Pur nella esiguità delle risorse disponibili, l‘avviso si propone di contribuire ad innalzare gli standard di qualità della vita nei contesti urbani, migliorando e rendendo più sicure le infrastrutture ciclo-pedonali esistenti. Con la scelta operata nell’orientare in questo senso i finanziamenti, si è inteso, infatti, porre all’attenzione generale l’importanza di quelle forme di mobilità urbana sostenibili, quali quelle considerate dall’avviso, in grado di contribuire certamente oltre che al miglioramento della qualità della vita anche alla diversificazione dei servizi disponibili in contesti urbani e periurbani.” ha dichiarato l’Assessore Regionale al ramo, l’ing. Luigi Bosco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]