Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Fondo For. Te., 82 milioni per la formazione continua



Fondo For.Te. è al fianco delle imprese siciliane e Palermo diventa per un giorno la Capitale della formazione continua. Prende il via il primo appuntamento al Sud Italia di “Tieniti For.Te. Road Show”, l’iniziativa dedicata alle aziende del territorio, per scoprire in modo inusuale i vantaggi della formazione continua. Dopo il grande successo dello scorso anno, For.Te. porta nei territori il suo evento “Tieniti For.Te. Roadshow”, per raccontare in maniera appassionante i vantaggi reali della formazione continua e delle opportunità offerte dal Fondo, attraverso un viaggio multimediale alla riscoperta dei valori, della motivazione e dell’emozione di far crescere le imprese. Palermo è la prima tappa del Sud Italia, scelta per questo incontro emozionale, animato da Anthony Smith, business coach e speaker motivazionale internazionale.
L’evento gratuito, è aperto a tutte le aziende siciliane, quelle già aderenti e quelle che ancora non hanno avuto l’occasione di conoscere le opportunità offerte da For.Te. Le novità del 2018 sono numerose, a partire dalle risorse stanziate pari ad 82 milioni di euro, 7 avvisi pubblici, per finanziare la formazione nelle imprese italiane che vogliono investire sulla crescita. Oltre agli strumenti che consentono alle aziende di realizzare formazione “su misura” per i propri dipendenti, Fondo For.Te. quest’anno introduce due grandi novità che riguardano il finanziamento di piani formativi dedicati all’innovazione tecnologica e al comparto socio-sanitario.
Le sfide sempre più complesse poste dalla globalizzazione, il continuo sviluppo tecnologico e la trasformazione digitale, pongono il tema della formazione professionale in cima alla lista delle priorità strategiche delle aziende italiane per poter competere e rafforzare la capacità di rimanere e crescere nel mercato del lavoro.

Secondo alcuni dati ANPAL del 2016-2017, l’Italia continua ad essere sotto la media dell’Unione Europea per numero di partecipanti alla formazione continua, contando una percentuale dell’8,3% sulla popolazione adulta tra i 25 ed i 64 anni, rispetto alla media Europea del 10,8%. Nel panorama nazionale, con particolare riferimento al Sud Italia, sull’utilizzo dei Fondi Interprofessionali per la formazione continua, la Sicilia si pone al terzo posto, con il 3,2% dei piani formativi approvati, dopo Puglia (3,6%) e Campania (4,5%). In Sicilia 12 imprese su 100 sono condotte da under 35, tre punti in più rispetto la media nazionale, con picchi del 23% di giovani imprenditori nell’area di Palermo e Catania (dati Infocamere 2017).
Sono iscritte a Fondo For.Te Sicilia 7.103 imprese con un trend di crescita pari al 5,7%(Fonte For.Te 2017).

“È fondamentale – sottolinea Paolo Arena, Presidente di For.Te. – che le aziende si mettano in gioco per sostenere percorsi formativi efficaci e dinamici, in linea con la modernizzazione del mercato del lavoro e l’incremento della produttività. La formazione continua non è un optional, è un importante leva strategica che permette alle imprese e ai lavoratori di competere e stare sul mercato. For.Te. – continua Arena – intende contribuire attivamente allo sviluppo delle imprese ed al raggiungimento dell’obiettivo di occupabilità dei lavoratori, ponendosi quale partner delle aziende per far crescere i talenti e quindi far crescere le aziende”.

“Non può esistere competitività e sviluppo del territorio senza cultura d’impresa e non esiste cultura d’impresa senza formazione – spiega Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo – e formazione significa formazione dei saperi. In azienda i saperi sono il sapere come conoscenza, il saper fare come capacità e il saper essere cioè la capacità di fondarsi sui valori sani come empatia, flessibilità, che consentono a noi imprese di rappresentare l’economia del nuovo umanesimo. Confcommercio Palermo crede fortemente nella formazione d’impresa per dare forma alla conoscenza e ai saperi – aggiunge Di Dio – e per questo ha già utilizzato ben quattro avvisi del Fondo For.te. raggiungendo ben 120 aziende e 360 dipendenti e collaboratori che sono le nostre risorse e che grazie a questi servizi gratuiti e performanti valorizzano ancor di più le loro capacità”.

La grande prerogativa del Fondo For.Te. resta l’importanza del contatto diretto con gli aderenti; oltre ad erogare finanziamenti, ai Fondi è assegnata la missione di favorire la diffusione della cultura della formazione continua tra le aziende ed i lavoratori. Dopo il grande successo dello scorso anno dell’evento itinerante che ha toccato le città di Milano, Bologna e Venezia, Fondo For.Te. ripropone quest’anno il Tour, raddoppiando addirittura le tappe. Gli appuntamenti per il 2018 prevedono le prime due tappe a Firenze e Palermo, prima della pausa estiva e proseguono: il 18 settembre a Torino, l’11 ottobre a Cagliari, il 16 ottobre a Bari e il 20 novembre a Roma.

Il “Tieniti For.Te RoadShow”, un evento multimediale dedicato a tutte le aziende del tessuto imprenditoriale italiano che desiderano confrontarsi sul tema della crescita aziendale, attraverso un percorso di formazione continua altamente qualificante e completamente gratuito.

Il Roadshow, unisce formazione ed intrattenimento per raccontare alle aziende i vantaggi reali della formazione continua e le diverse opportunità offerte dal Fondo. A condurre gli incontri sarà Anthony Smith, Business coach e speaker motivazionale per aziende del panorama italiano ed internazionale, da sempre al fianco di For.Te. nel percorso esperenziale dedicato alle aziende e ai propri lavoratori. La metodologia di approccio di Smith, sposa pienamente il concept di For.Te e fornisce un contributo innovativo nella diffusione della cultura della formazione continua.

Il ciclo di incontri con For.Te è un’occasione unica per tutte le aziende, anche per quelle realtà imprenditoriali che, pur essendo già iscritte al Fondo, non hanno ancora avuto l’occasione di partecipare agli avvisi pubblicati.
Per iscriversi a “Tieniti For.Te Road Show” è sufficiente registrarsi direttamente sul sito web di Fondo For.Te: www.fondoforte.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]