Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

I Frantoi Cutrera di Chiaramonte Gulfi trasformano lo scarto dell’olio in risorsa



Un progetto del Cnr e di un’azienda lombarda, in partnership con una californiana, per trasformare gli scarti dell’olio da rifiuto a risorsa per le industrie cosmetiche, alimentari e farmaceutiche: questo l’innovativo impianto, realizzato presso i Frantoi Cutrera di Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, visitato questa mattina dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti e dal Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone.

“Un’invenzione importante – commenta Faraone – che da un lato consente ai frantoi di non dover spendere cifre considerevoli per smaltire l’acqua rilasciata dalle olive, evitando l’inquinamento, e dall’altro permette di recuperare integralmente molecole ad alto valore aggiunto che sono richieste nei processi industriali”.

Il progetto, denominato Fen-oil, è stato realizzato per la prima volta in Italia presso i Frantoi Cutrera, che rappresentano un’eccellenza in questo settore per l’impiego di materie biologiche e gli impianti all’avanguardia. Nel 2016 sono stati riutilizzati 8 mila quintali di scarti e in futuro questo impianto sarà installato in altri quattro frantoi siciliani.

“Un processo totalmente meccanico, senza componenti chimiche – dice il Sottosegretario – che coniuga innovazione e tradizione e dimostra che la Sicilia, se vuole, ha le risorse e la capacità per fare impresa ad altissimi livelli”.

“È il primo impianto industriale italiano per il recupero integrale dei biofenoli contenuti nelle olive – dice Mario Pagliaro, primo ricercatore del Cnr di Palermo – e dimostra come la bioeconomia in Sicilia non sia un lontano futuro ma un concreto presente che nasce con il contributo del Cnr. La costituzione a Palermo del nuovo istituto per l’energia solare e la bioeconomia consoliderebbe l’innovazione sul territorio e darebbe un futuro a tanti giovani ricercatori, usando i fondi comunitari”.

Il ministro Poletti e il Sottosegretario Faraone ieri hanno visitato lo stabilimento Condorelli di Belpasso (Ct) e partecipato a Scicli (Rg) a un evento per il sì al referendum. “La Sicilia che vogliamo è quella che crea, produce, investe – conclude il Sottosegretario – progetti e realtà come queste sono il volto più bello della nostra terra”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]