Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

I Frantoi Cutrera di Chiaramonte Gulfi trasformano lo scarto dell’olio in risorsa



Un progetto del Cnr e di un’azienda lombarda, in partnership con una californiana, per trasformare gli scarti dell’olio da rifiuto a risorsa per le industrie cosmetiche, alimentari e farmaceutiche: questo l’innovativo impianto, realizzato presso i Frantoi Cutrera di Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, visitato questa mattina dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti e dal Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone.

“Un’invenzione importante – commenta Faraone – che da un lato consente ai frantoi di non dover spendere cifre considerevoli per smaltire l’acqua rilasciata dalle olive, evitando l’inquinamento, e dall’altro permette di recuperare integralmente molecole ad alto valore aggiunto che sono richieste nei processi industriali”.

Il progetto, denominato Fen-oil, è stato realizzato per la prima volta in Italia presso i Frantoi Cutrera, che rappresentano un’eccellenza in questo settore per l’impiego di materie biologiche e gli impianti all’avanguardia. Nel 2016 sono stati riutilizzati 8 mila quintali di scarti e in futuro questo impianto sarà installato in altri quattro frantoi siciliani.

“Un processo totalmente meccanico, senza componenti chimiche – dice il Sottosegretario – che coniuga innovazione e tradizione e dimostra che la Sicilia, se vuole, ha le risorse e la capacità per fare impresa ad altissimi livelli”.

“È il primo impianto industriale italiano per il recupero integrale dei biofenoli contenuti nelle olive – dice Mario Pagliaro, primo ricercatore del Cnr di Palermo – e dimostra come la bioeconomia in Sicilia non sia un lontano futuro ma un concreto presente che nasce con il contributo del Cnr. La costituzione a Palermo del nuovo istituto per l’energia solare e la bioeconomia consoliderebbe l’innovazione sul territorio e darebbe un futuro a tanti giovani ricercatori, usando i fondi comunitari”.

Il ministro Poletti e il Sottosegretario Faraone ieri hanno visitato lo stabilimento Condorelli di Belpasso (Ct) e partecipato a Scicli (Rg) a un evento per il sì al referendum. “La Sicilia che vogliamo è quella che crea, produce, investe – conclude il Sottosegretario – progetti e realtà come queste sono il volto più bello della nostra terra”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]