mercoledì, Novembre 25
Shadow

Innovation Days Palermo, vince il progetto TLF di una tuta antinfortunistica ultratecnologica

Con una formula inedita la competizione, denominata I-Days, rivolta a studenti, dottorandi e dottorati, si è svolta interamente on line. Durante le tre giornate, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di sviluppare idee imprenditoriali nel settore health (benessere), utilizzando nuove metodologie e confrontandosi con i mentor specialisti di settore.

Per l’evento, promosso a livello europeo da EIT Health ed organizzato dal Consorzio Arca, incubatore d’imprese dell’università di Palermo, è stato messo a punto un sistema basato su una piattaforma, in lingua inglese, sviluppata dall’Università di Barcellona e strutturata come un gioco del genere Escape Room Game. Gli innovation Days sono un evento che EIT health organizza in tutta Europa congiuntamente, in questi giorni infatti altri 13 paesi europei stanno svolgendo la stessa iniziativa.
La giuria composta dal professore La Commare, dall’avvocato Greco di Ismett e da Fiammetta Pantò, Coordinatore EIT Health RIS Hub Sicilia, ha valutato i tre lavori più interessanti, assegnando in premio dei voucher Amazon.

Tra i 13 gruppi di lavoro, formati dagli iscritti a questa edizione, la giuria ha premiato TLF, Their Life First, un progetto innovativo nato ed ideato in 48 ore. L’idea è quella di realizzare una tuta antinfortunistica tecnologicamente avanzata, creata con materiali innovativi e dotata di un cuore digitale collegato a diversi sensori ed a mini airbag posizionati in punti nevralgici.
La tuta speciale, secondo l’intenzione degli ideatori, Samuele Lo Truglio, Ignazio Casale, Marco Mortellaro, Bruno Rotondo e Alessandro Badalamenti, protegge i lavoratori ed eventualmente anche gli anziani. La centralina, posizionata in zona lombare permette di gestire diversi accessori, dai giroscopi agli accelerometri ed al gps, consentendo un controllo ed una sicurezza mai immaginati prima. Il sistema infatti è in grado di contattare i soccorsi in caso di incidenti sul lavoro.

Al secondo posto si è posizionato il progetto Glovenson, consistente in un guanto speciale dotato di sensori e giroscopio, nato per aiutare i pazienti affetti dal morbo di Parkinson. Bronzo per Fifth Sensor, dispositivo per il controllo integrato di diversi parametri quali la pressione sanguigna, le pulsazioni, ed altri parametri medici utili ad allertare il medico in automatico al raggiungimento della soglia di allarme.

In sintesi:
1 classificato (€ 800 in voucher Amazon) TLF, Their Life First – soluzione integrata (abbigliamento tecnico più app correlata) per prevenire gli infortuni sul lavoro. Team composto da Samuele Lo Truglio, Ignazio Casale, Marco Mortellaro, Bruno Rotondo, Alessandro Badalamenti
2 classificato (€ 600 in voucher Amazon) Glovenson – guanto in tessuto polimerico con trama di sensori filamentosi in stampa 3d in grado di contrastare i tremori dovuti al Parkinson. Team composto da Nicolò Biondo, Gloria Maria Cicciari, Gabriele Di Maso, Matteo Procopio, Noemi Infantino. Glovenson vince anche un voucher Amazon da € 200 come soluzione più votata dal pubblico on line)
3 classificato (€ 400 in voucher Amazon) FifthSensor – soluzioni smart per ridurre l’ospedalizzazione. Team composto da Cristoforo Decaro, Emanuela Muscolino, Giuseppe Arrabito

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.