Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Innovazione, al via progetto Madein4: 8 milioni per la Sicilia



Innovazione tecnologica e positive ricadute occupazionali. «La firma del ministro Giorgetti che autorizza il progetto “Madein4” è una buona notizia e conferma l’ottimo lavoro svolto dalla Regione Siciliana nella definizione degli Accordi per l’innovazione». Lo afferma Mimmo Turano, assessore alle Attività produttive della Regione Siciliana, commentando l’autorizzazione del ministero dello Sviluppo economico all’Accordo per l’innovazione con le Regioni Lombardia e Sicilia per la realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo nel settore delle produzioni microelettroniche presentato da STMicroelectronics, Fca Italy, Comau, Politecnico di Torino e Cnr Istituto per la Microelettronica e Microsistemi.

Il progetto, cofinanziato da Mise, Regione Lombardia e Regione Siciliana, riguarda la cosiddetta “fabbrica intelligente” e punta al  miglioramento della produttività manifatturiera, come da piano nazionale Industria 4.0,  grazie allo sviluppo di una metodologia avanzata e un sistema cibernetico che includa metrologia, progettazione e apprendimento automatico.

«Per questo tipo di Accordi – spiega Turano – abbiamo chiesto e ottenuto che, tra i criteri vincolanti per un giudizio positivo su ciascuna delle proposte pervenute, ci fosse una ricaduta occupazionale non inferiore al 30 per cento dell’importo complessivo del progetto. Nello specifico, il progetto “Madein4”, su un investimento complessivo di oltre 18,7 milioni di euro, prevede quasi 8 milioni di investimenti che ricadranno esclusivamente sul territorio regionale».

Nelle stime dell’assessorato regionale delle Attività produttive, l’Accordo per innovazione con Stm, Fca Italy e Comau avrà ricadute positive sui posti di lavoro, assicurando quantomeno il mantenimento degli attuali livelli occupazionali degli addetti direttamente e indirettamente impegnati nelle linee di produzione attualmente localizzate a Catania. Sono 28 i progetti ad alto contenuto tecnologico e innovativo nell’ambito degli Accordi per l’innovazione tra la Regione Siciliana e il ministero dello Sviluppo economico. Gli Accordi, definiti dall’assessorato delle Attività produttive, hanno un importo complessivo di circa 343 milioni di euro, 228 dei quali destinati a investimenti ricadenti in Sicilia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]