Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Ircac, la Cgil: “Evitare che si riproponga una gestione commissariale”



C’è voluta una nota della Cgil per rompere la cappa di ipocrisia sulla nomina del nuovo presidente dell’Ircac, l’Istituro regionale per il credito alla cooperazione. Così oggi il segretario regionale delal Cgil Michele Pagliaro e la segretaria della Fisac Cgil Francesca Artista hanno messo nero su bianco ciò che molti pensano e che,  chiamati in causa, direbbero molto volentieri.

Cosa hanno detto? Punto a della questione: “La valutazione del curriculum del presidente designato dal governo regionale per il cda dell’Ircac venga fatta dalla commissione deputata subito affinché l’esecutivo possa senza alibi alcuno fare in tempo eventualmente a designare   un  altro presidente. Per quanto ci riguarda non entriamo nel merito dei requisiti, né delle modalità della designazione”.

Punto b, secondo ma più importante del primo:  “Occorre però evitare il rischio di una impasse, in prossimità del semestre bianco, che si tradurrebbe nel prosieguo di una gestione commissariale straordinaria che si protrae da  oltre 7 anni (oltre i 5 anni  effettuati dallo stesso soggetto come presidente)  in un ente economico pubblico che eroga finanziamenti alle cooperative, cosa che non sarebbe garanzia di  trasparenza e di funzionamento ordinario dell’ente”.  Che sia Sami Ben Abdelaali (nella foto in alto)  indicato dal governatore Rosario Crocetta o un altro, sembra dire la nota della Cgil,  poco importa purché siano stati rispetti i requisiti e vi siano i presupposti di competenza. Ciò che importa è evitare che l’Istituto continui a essere governato da un commissario (Antonio Carullo è stato lì per 12 anni) e dopo tanto tempo, ci permettiamo di aggiungere, un ricambio non è solo opportuno ma necessario.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]

5 min

Ad un anno dall’atto di costituzione, la Fondazione SOStain Sicilia entra nella fase operativa, con l’invito rivolto alle aziende siciliane verso l’iter di certificazione, sotto la guida del comitato scientifico della Fondazione.Gli obiettivi del programma, condivisi nel corso del webinar “SOStain è …”, moderato dalla giornalista Fernarda Roggero, firma de Il Sole 24 Ore,  sono stati elencati […]