Istat: imprese del Sud a rischio alto o medio alto



In 11 regioni italiane almeno la metà delle imprese presenta almeno due di tre criticità che le denotano a rischio Alto o Medio-alto (riduzione di fatturato, seri rischi operativi e nessuna strategia di reazione alla crisi).

Di queste sette sono nel Mezzogiorno (Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Puglia), una al Nord (Provincia autonoma di Bolzano) e tre nel Centro Italia (Lazio, Umbria e Toscana). A fornire una prima mappa dell’impatto differenziato tra regioni che ha avuto la pandemia in corso è l’Istat che presenterà i dati nel dettaglio nel corso dell’evento on line, mercoledì 12 maggio alle ore 10.

imprese Istat

La crisi d’altra parte, spiega l’Istat nella nota di annuncio, “ha prodotto divisioni sul territorio sia a causa dell’applicazione di misure di contenimento della pandemia su base regionale, sia per la struttura produttiva più o meno specializzata nei settori di attività economica maggiormente colpiti. Ma è proprio questo ultimo aspetto che sembra abbia pesato di più”.

L’analisi , prosegue la nota, è frutto dell’integrazione delle informazioni raccolte dall’Istat con il Censimento permanente delle imprese, che fornisce informazioni sulla loro struttura e competitività e sui cambiamenti in atto del sistema produttivo, con il sistema dei registri statistici e con le due indagini speciali sulle imprese nella crisi sanitaria condotte nel corso del 2020. L’evento, che prevede la partecipazione del Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, è articolato in una sessione plenaria di scenario e otto sessioni parallele.

L’apertura della sessione plenaria, moderata da Fabio Rapiti (Istat), è affidata a Gian Carlo Blangiardo (Presidente Istat), seguono gli interventi di Francesco Maria Chelli (Istat), Alessandro Faramondi (Istat), Alessio De Vincenzo (Banca D’Italia), Vittoria Buratta (Istat). Le sessioni parallele sono dedicate ai focus regionali e al confronto con rappresentanti del mondo delle imprese, esponenti del Sistan e del mondo accademico. È inoltre previsto uno spazio dedicato alle domande e risposte prima della chiusura dei lavori.L’evento si svolge nella virtual venue Istat: la ricostruzione virtuale della storica sede dell’ente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]

5 min

Ad un anno dall’atto di costituzione, la Fondazione SOStain Sicilia entra nella fase operativa, con l’invito rivolto alle aziende siciliane verso l’iter di certificazione, sotto la guida del comitato scientifico della Fondazione.Gli obiettivi del programma, condivisi nel corso del webinar “SOStain è …”, moderato dalla giornalista Fernarda Roggero, firma de Il Sole 24 Ore,  sono stati elencati […]

3 min

Voi Technology, azienda svedese di micro-mobilità che offre servizi di sharing in partnership con le pubbliche amministrazioni locali, si fa promotrice del movimento della “Città in 15 minuti” proponendo soluzioni e innovazioni che contribuiranno allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della mobilità del capoluogo. Voi Technology, una delle società in gara per il bando indetto […]