Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Logistica, Albanese: “Che fine ha fatto l’Interporto di Termini Imerese?”



“Dove si è nascosto l’interporto di Termini Imerese? Che fine ha fatto? In quale cassetto o scrivania ha perso la strada?”.
Le imprese lo aspettano. I grandi gruppi ne avrebbero bisogno per fare base logistica in Sicilia occidentale. L’Unione Europea lo ha finanziato.
Questa è una storia all’incontrario. Qui ci sono i soldi, 80 milioni. Ci sono i pareri, positivi. C’è perfino la VIA, Valutazione d’Impatto Ambientale.
C’è tutto, insomma. Però i lavori non vengono appaltati.
Eppure l’Interporto è un’opera strategica.
In termini logistici l’interporto è quel complesso di strutture e collegamenti come magazzini, svincoli, binari ferroviari, che favoriscono lo stoccaggio, il deposito temporaneo e lo smistamento di merci.
In termini economici: le imprese della Sicilia occidentale pagano ogni anno il 15% in più di costi per la logistica.
E insieme con l’interporto c’è il sottopasso di Termini Imerese che dovrebbe mettere in collegamento la zona portuale con l’interporto. Un appalto da 7 milioni di euro. Anche qui: soldi già stanziati. Finanziamenti pronti. Autorizzazioni e permessi già concessi. Mancano solo i cantieri. Quella dell’interporto di Termini Imerese è una corsa ad ostacoli.
Originariamente previsto nel Piano Generale Trasporti del 1986. Individuato dalla Legge Obiettivo del 2001. Approvato dal CIPE nel 2009. Diventa un progetto e viene appaltato nel 2013. Aggiudicazione definitiva nel 2014 e poi revoca alla Tecnis nel 2017. Poi lo stop. Dal 2017 si aspetta il nuovo bando. Bisognerebbe realizzare i magazzini di smistamento, il binario ferroviario, i magazzini per la catena del freddo. La Sis, Società Interporti Siciliani è stazione appaltante. E la Sis è partecipata per il 89,7% dalla Regione, per il 10% dall’AST. Pertanto la scelta è solo politica.
“A Catania – fa notare il vicepresidente vicario di Sicindustria Alessandro Albanese – invece funziona già il Polo Logistico ed è in via di realizzazione il Polo Intermodale. A Catania. Fa discutere il silenzio del territorio. Si parla di Interporto di Termini soltanto in campagna elettorale. Non vorrei che tra Catania e Palermo ci fossero antagonismi e faziosità. Il tempo del derby è già finito”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]