Lukoil non vende le raffinerie di Priolo

raffinazione impianti Priolo

Cade l’ipotesi di vendita degli impianti Isab di Priolo (Sr) della Lukoil. Lo assicurano i sindacati che, dopo le voci di trattative circolate nei giorni scorsi, hanno incontrato i rappresentanti del colosso russo a Siracusa. Giuseppe d’Aquila, Sebastiano Tripoli e Andrea Bottaro di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil di Siracusa – scrive la Gazzetta del Sud – hanno ricevuto garanzie di avere il piano industriale e degli investimenti entro dicembre: “un impegno importante – commentano – che ci consente di respirare. Non una promessa senza se e quando ma un onere con scadenza temporale”.

Per la Lukoil erano presenti Giuseppe Artale, Claudio Geraci eOlegDurov. Nei giorni scorsi il presidente Lukoil, Vagit Alekperov, in merito alla presunta volontà di vendere gli impianti di Isab aveva affermato che l’Isab ha suscitato gli interessi di alcuni player internazionali importanti ma che non veniva considerata la cessione a breve termine. L’azienda ha anche affermato che non ci sono trattative in corso, dicono i sindacalisti. (ANSA).

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.