Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Lumaca madonita: il più grande allevamento di chiocciole d’Italia



Il business dell’escargot in Italia parla siciliano. Il più grande allevamento è quello di Lumaca Madonita, azienda palermitana nata nel 2006, che ogni anno produce tra le 18 e le 20 tonnellate di chiocciole e ne mette in commercio 150 tonnellate. Di queste quasi il 90% sono destinate al mercato mondiale, arrivando sulle tavole soprattutto francesi e spagnole con il marchio “Made in Italy”.

Ad avere l’idea tre giovani imprenditori siciliani Davide Merlino, Giuseppe e Michelangelo Sansone che nel 2006 hanno messo insieme i propri risparmi con l’obiettivo di realizzare un progetto di agricoltura alternativa.
“Volevamo creare un prodotto che celebrasse la nostra terra e al tempo stesso fosse innovativo e genuino – raccontano i responsabili di Lumaca Madonita – così è nata l’idea di incrociare le tipiche escargot francesi con le chiocciole autoctone siciliane per produrre una varietà nuova e dal sapore inconfondibile”. L’allevamento si estende su 40mila metri quadri nella natura incontaminata di Campo Felice di Roccella, in provincia di Palermo, ai piedi del parco delle “Madonie” da cui prende il nome l’azienda.

Innovativo anche il metodo di produzione detto “Madonita”: le chiocciole sono alimentate solo con prodotti biologici, in un habitat biologicamente perfetto che permette all’elicicoltore di allevare gli animali all’interno di più recinti contemporaneamente, aumentando notevolmente la quantità di esemplari per metro quadro. La carne di lumaca acquisisce così le caratteristiche ottimali in soli 8 mesi.

“Il nostro sistema permette quindi di creare un allevamento naturale, non intensivo, efficace e produttivo ma al tempo stesso etico – spiegano i fondatori – lo stiamo sperimentando anche a livello europeo e lo insegniamo a tutti gli elicicoltori che collaborano con noi”.
Lumaca Madonita è inoltre una delle poche aziende al mondo a produrre anche le cosiddette “Perle Madonite”, ovvero le uova di lumaca, alimento che per il suo inconfondibile sapore di terra, erba e funghi ha vinto il premio nazionale Oscar Green 2013 della Coldiretti e il certificato Eccellenze Italiane. “Queste piccole e raffinate perle bianche di produzione interamente siciliana sono oggi tra i cibi più ricercati. Non a caso hanno scelto il nostro caviale chef stellati e importanti come Pietro D’agostino, Martina Caruso, Gioacchino Gaglio, Ludovico De Vivo e Giuseppe Raciti“ ha dichiarato l’azienda.

Lumaca Madonita ha applicato i suoi principi etici anche nella prima linea di prodotti di bellezza a base di bava di lumaca. Il siero è un rinomato elisir di bellezza, antirughe e cicatrizzante, e ciò che rende le creme di Lumaca Madonita uniche sono gli ingredienti a base naturale e 100% cruelty free.


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]