Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Movimprese 2016: in Sicilia le aperture superano le chiusure, 3.900 attività in più



Palermo – Per le imprese siciliane il 2016 si chiude con il segno più. Nei dodici mesi 26.487 nuove aziende sono state iscritte ai registri delle Camere di Commercio dell’Isola mentre in 22.590 hanno chiuso i battenti. Il bilancio anagrafico è stato dunque positivo: il saldo è di +3.897 unità pari a un tasso di crescita dello 0,86%, poco sopra la media nazionale che si è attestata sullo 0,68%.

Seppur in maniera contenuta, cresce anche il numero complessivo delle imprese: a fine 2015 se ne contavano 455.610, oggi invece sono 456.072 (dato aggiornato al 31 dicembre 2016). Sono questi i dati sulla Sicilia contenuti nell’indagine 2016 Movimprese, la rilevazione sulla nati-mortalità delle imprese condotta per Unioncamere da Infocamere, la società informatica del sistema camerale italiano.
A livello provinciale, la performance migliore si registra a Ragusa con un tasso di crescita pari a +1,29% seguita a brevissima distanza da Messina (+1,24%) e Trapani (+1,16%). Crescita vicina allo zero, invece, a Catania (+0,21%) e ad Enna (+0,38%).
Sotto il profilo della forma giuridica scelta dai neo-imprenditori siciliani, a fare la parte del leone sono le società di capitale: 4.307 in più in termini assoluti, pari ad una crescita del 4,85% rispetto al 2015. Perdono terreno le società di persone considerato che le cessazioni (2.078) sono state più delle nuove iscrizioni (1.169) con un saldo negativo di 909 unità.

«Questo dato – commenta il segretario generale di Unioncamere Sicilia, Santa Vaccaro (nella foto) – ci dice che rispetto al passato gli imprenditori preferiscono scegliere forme giuridiche più strutturate dal punto di vista organizzativo e in grado di sviluppare un percorso più sicuro per l’idea di business». «I numeri in crescita del 2016 – aggiunge Santa Vaccaro – dimostrano che in Sicilia c’è voglia di fare impresa ed è per questa ragione che il sistema camerale è in prima linea per favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali, specialmente quelle under30. A Unioncamere Sicilia è infatti in corso il progetto “Crescere Imprenditori”, un’iniziativa che mira a promuovere l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità ed è destinata proprio ai giovani tra i 18 e i 29 anni. L’obiettivo è quello di supportarli nello sviluppo della loro idea d’impresa e accompagnarli nel percorso che li porterà ad essere competitivi sul mercato».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]