Nasce HomeU, prima startup di aste immobiliari tra privati
Press "Enter" to skip to content

Nasce HomeU, prima startup di aste immobiliari tra privati

Nasce HomeU, la prima startup dedicata alle aste immobiliari tra privati: l’idea è a cura di tre palermitani Davide Giambona, Claudio Cristiano e Enrico Grimaldi e l’obiettivo è quello di diversificare e semplificare la compravendita immobiliare per vendere e comprare casa in soli 28 giorni attraverso una vera e propria asta online. Definita come “l’ebay delle case”, homeU presenterà ad acceleratori e investitori il proprio progetto e i primi risultati sabato 7 marzo all’Investor Day organizzato da The Startup Training che si terrà alla LUISS Business School di Milano.

HomeU trae ispirazione dall’esperienza del fondatore e CEO Davide Giambona che da oltre 15 anni svolge attività come consulente immobiliare ed esperto in aste giudiziarie. In questi anni Davide ha valutato tutti i problemi del mercato immobiliare che affliggono venditori e acquirenti: tempi di vendita molto

lunghi (122 giorni in media in Italia per vendere casa e 6 mesi circa per la ricerca), indecisione su prezzi di vendita e sulle offerte da proporre, problemi con documenti mancanti relativi agli immobili, vincoli con agenzie lunghi e costosi.

Insieme al suo team hanno, quindi, studiato e trovato la soluzione: “valutiamo il valore reale di mercato dell’immobile e ne certifichiamo la regolarità grazie al Ce.P.I., il nostro Certificato di garanzia – spiega Giambona – e questo accelera i tempi di vendita. Mettiamo l’immobile on line e organizziamo un’asta dopo 28 giorni, ovvero il periodo di maggior picco di interesse da parte degli acquirenti. Il giorno dell’asta il venditore riceve la migliore offerta senza essere obbligato a vendere se non al prezzo richiesto e l’acquirente può fare la sua migliore offerta con le stesse probabilità degli altri.

Un altro grande vantaggio di homeU – prosegue – è la dematerializzazione della classica attività dell’agente immobiliare e l’automatizzazione del processo di vendita: per esempio è il venditore che si occupa di fare visitare il proprio immobile senza l’intervento di nessun mediatore. Questo permette di abbassare i costi del servizio, notevolmente inferiori rispetto a quanto richiesto dalle agenzie immobiliari”.

“Più in particolare c’è un Prezzo di Richiesta che è il valore uguale o superiore al quale lo stesso venditore si obbliga a vendere e un Prezzo minimo da cui possono partire le offerte – conclude il CEO di homeU -. L’asta si terrà dopo i 28 giorni utili per le visite, che ogni utente può prenotarsi secondo la disponibilità che ha dato il venditore. Se un offerente volesse non avere nessun concorrente potrebbe utilizzare il “Compro Subito”. Nel caso di più offerenti, si potrà rilanciare fino al raggiungimento della migliore offerta. Se non si raggiunge il Prezzo di Richiesta sarà facoltà del proprietario accettare o meno l’offerta. L’asta ha il vantaggio di far realizzare alle parti sempre il giusto prezzo, entrambi ne escono vincitori”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.