Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Opportunità Immobiliari: a febbraio 2024 aste di immobili confiscati alle mafie

Il nuovo anno si apre con la promettente ricerca di occasioni immobiliari. Nel mese di febbraio, precisamente il 15 e il 16, è prevista una serie di aste immobiliari gestite dall’Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC). Queste aste includono non solo terreni e immobili commerciali, ma anche abitazioni e una villa bifamiliare. Per chi desidera cogliere questa opportunità, idealista/news ha creato una mappa con tutti i beni che verranno messi all’asta, fornendo informazioni cruciali per la presentazione di un’offerta.

All’asta beni confiscati alla criminalità organizzata

Le aste immobiliari riguardano beni confiscati alla criminalità organizzata e si terranno in tre regioni: Calabria, Sicilia e Puglia. Le province coinvolte sono Palermo, Caltanissetta, Agrigento, Reggio Calabria e Brindisi.

Tra i beni in vendita, spicca un complesso industriale per lo stoccaggio di oli vegetali a Fasano, con una base d’asta di 16 milioni di euro. Ma non mancano anche immobili residenziali, tra cui diverse abitazioni e una villa bifamiliare in Sicilia.

Come Partecipare all’Asta Telematica Notarile

La partecipazione a queste aste avviene attraverso un’offerta segreta per l’asta senza incanto. Nel caso in cui siano presentate più offerte valide di pari importo collocate al primo posto in graduatoria, il notaio banditore procederà con l’incanto.

L’asta senza incanto richiede la presentazione di un’offerta segreta, sia in formato cartaceo che digitale, di importo almeno pari al prezzo base d’asta indicato per ciascun lotto.

Immobili venduti tramite la Rete Aste Notarili

Gli immobili saranno venduti tramite la Rete Aste Notarili (RAN), un sistema informatico creato dal Consiglio Nazionale del Notariato per la gestione delle aste telematiche. Questo sistema consente agli interessati di partecipare alle aste via web da qualsiasi studio notarile in Italia, eliminando le limitazioni territoriali e garantendo la sicurezza notarile.

Per partecipare a un’asta telematica notarile, è sufficiente recarsi in uno studio notarile aderente alla RAN per depositare la cauzione e fare le offerte. Successivamente, durante la sessione d’asta via web, il notaio comunicherà tutte le offerte provenienti da tutta Italia, permettendo a ogni partecipante di seguire l’andamento dell’asta e presentare nuove offerte se lo desidera.

Sfruttate questa opportunità unica per accaparrarvi proprietà di pregio e partecipate a queste aste immobiliari con il supporto sicuro e affidabile dei notai.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]