Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Palermo, sottoscritto il Contratto istituzionale di sviluppo Palermo-Centro Storico: vale 90 milioni



E’ stato sottoscritto in modalità telematica, al termine del tavolo istituzionale di coordinamento, convocato e presieduto dal sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Anna Laura Orrico, il Contratto istituzionale di sviluppo ‘Palermo-Centro Storico’ di competenza del Mibact, progetto integrato per la riqualificazione e la rigenerazione del centro storico di Palermo, con interventi per 90 milioni di euro a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, nell’ambito del Piano Operativo Cultura e Turismo 2014-2020. Al tavolo sono intervenuti il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Mario Turco, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’assessore regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana, Alberto Samonà, il prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani, il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari, rappresentanti degli altri ministeri e degli altri enti coinvolti.

Gli interventi approvati sono 17: 11 sono proposti dal comune di Palermo, 5 dalla Regione Siciliana ed 1 dalla Soprintendenza archivistica della Sicilia-Archivio di Stato di Palermo. “La firma del Cis è una grande occasione per Palermo – spiega il sottosegretario Mibact Anna Laura Orrico, titolare della delega ai Cis -. Abbiamo ripreso un percorso che si era interrotto mesi fa e siamo arrivati al traguardo, grazie anche alla proficua collaborazione con gli enti locali e con tutte le parti coinvolte. I 90 milioni permetteranno di riqualificare e valorizzare il ricchissimo patrimonio storico, artistico ed architettonico di Palermo, rafforzandone il ruolo culturale, economico e sociale, creando nuove opportunità di lavoro e di crescita”.


    “La rigenerazione – sottolinea Orrico – andrà a vantaggio della città e della comunità ma favorirà anche lo sviluppo della filiera produttiva culturale e creativa, dunque di un’economia centrata sulla cultura, sulla creatività, sull’artigianato e sulle arti in generale”. Con la firma del Cis Palermo, che segue quelle del Cis Taranto, del Cis Cosenza e del Cis Napoli, sono stati sottoscritti tutti i quattro Contratti Istituzionali di Sviluppo. “Un risultato di cui sono orgogliosa – conclude il sottosegretario -, considerate anche le grandi difficoltà che abbiamo dovuto affrontare a causa della pandemia. La prossima sfida sarà connettere queste quattro città in una logica virtuosa di rete, affinché il turista che arriva ad esempio a Palermo sia spinto a visitare anche le altre città, così da favorire un turismo culturale integrato a beneficio di tutto il Mezzogiorno”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]