Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Petrolio, raffinerie: Lukoil avvia lavori per 190 milioni a Priolo



Un piano di investimenti da 190 milioni di euro per interventi di manutenzione e di modernizzazione delle raffinerie Isab di Priolo di proprietà dei russi di Lukoil. E’ quello che sta per partire a Priolo dove Lukoil sta per dare il via alla fermata generale degli impianti che sarà avviata il 16 ottobre e si concluderà il 16 dicembre.

Un piano di investimenti che vale, sul fronte degli occupati, poco più di 4.000 posti di lavoro. Il ritorno economico per il territorio sarebbe di circa 110 milioni di euro. Sarà rimodernato in questa occasione l’impianto di cogenerazione Igcc che aveva qualche problema: la forza lavoro stimata, in questo caso, è di 1266 unità. L’avvio del piano di investimenti dei russi di Lukoil è stato interpretato come un segnale molto positivo. Di fatto, si dice, smentisce le voci di un possibile disimpegno del gruppo russo dal territorio siciliano. Un disimpegno di cui si era parlato nei mesi scorsi soprattutto alla luce del Piano della qualità dell’aria della Regione siciliana. Un piano fortemente contestato dalle aziende del settore per i limiti ritenuti eccessivi e senza un reale fondamento giuridico. Piano dell’aria poi bocciato dal Tar.

Piano Lukoil: la posizione dei sindacati

“In un momento emergenziale e di crisi economica come quello che stiamo vivendo la fermata impianti 2020 di Isab rappresenta un opportunità per dare risposte alla massiccia richiesta di offerta di lavoro presente nel nostro territorio” dicono i segretari Uiltec, Filctem e Femca Fiorenzo Amato, Carmelo Pittò e Seby Accolla.

E continuano: “Allo stesso tempo richiede da parte di tutti la dovuta attenzione proprio per la numerosa presenza di addetti all’interno della raffineria”. Le Rsu di Isab, e i segretari generali della categoria dei chimici hanno chiesto un forte coinvolgimento delle strutture sindacali. Obiettivo: monitorare quanto più possibile, che i protocolli Covid siano applicati e rispettati.

Altro tema è quello della politica degli appalti. “Deve essere osservata con la dovuta attenzione da parte di Isab la politica del subappalto utilizzata dai Main Contractor “dicono i sindacati. “Far sì che sia dal punto di vista della sicurezza e della salvaguardia della salute nel campo degli infortuni, sia dal punto di vista della prevenzione del propagarsi della pandemia, gli standard previsti a cui sono abituati i lavoratori interessati non siano messi a rischio per mancanza delle dovute risorse economiche destinate solo ed esclusivamente a tale fine” concludono i rappresentanti sindacali.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]