Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Regione siciliana: pubblicato bando per completamento porto di Sciacca



Il porto di Sciacca sarà finalmente completato. La Regione Siciliana ha provveduto alla pubblicazione del bando di gara per il potenziamento dello scalo marittimo del paese in provincia di Agrigento. Il progetto, che prevede una spesa di sei milioni di euro ed è finanziato dal Po Fesr Sicilia 2014-2020, consisterà nella conclusione dell’opera, i cui lavori erano già stati avviati con altri programmi di spesa.

L’ammodernamento del porto di Sciacca rientra in un’ottica di consolidamento delle infrastrutture portuali e interportuali d’interesse regionale, inclusi l’adeguamento a migliori standard ambientali, energetici e operativi. I lavori consisteranno nella realizzazione del tratto terminale della banchina di riva nord, a partire dalla già esistente banchina “San Pietro” fino alla radice del molo di ponente, compresi i piazzali retrostanti e le opere d’alaggio.

«Tra gli obiettivi primari del mio governo – evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci – c’è quello di potenziare le infrastrutture portuali commerciali e turistiche della Sicilia per renderle sempre più moderne e all’altezza delle nuove sfide economiche offerte dal Mediterrano. Dobbiamo, infatti, puntare, se vogliamo essere competitivi, a un sistema regionale di trasporti efficiente e all’avanguardia».
I lavori, che dureranno 540 giorni, prevedono interventi di scavo dei fondali e riempimento delle aree a tergo delle banchine da destinare a piazzali. Sarà realizzato anche l’impianto elettrico e verranno collocate le bitte di ormeggio, la ringhiera di protezione e i parabordi in gomma.

La gara sarà espletata interamente in modalità telematica dall’Urega di Agrigento e il bando, pubblicato dal dipartimento regionale delle Infrastrutture, prevede una procedura aperta con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Le domande dovranno pervenire entro il 13 marzo 2019. La prima seduta pubblica per l’apertura delle offerte stesse avverrà alle ore 10 del 15 marzo.

Tutte le informazioni, i moduli e il bando integrale di gara sono disponibili e scaricabili dal portale degli appalti telematici all’indirizzo https://www.lavoripubblici.sicilia.it/appaltitelematici (raggiungibile anche dal sito Lavoripubblici.sicilia.it).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]