Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Resto al Sud: aperti i termini per chiedere il credito di imposta per la misura Resto in Sicilia



Dal 15 al 30 Dicembre prossimi sarà possibile presentare le istanze, riferite all’anno 2020, per il riconoscimento del credito di imposta in favore delle attività imprenditoriali beneficiarie della misura “Resto al Sud”, il programma di agevolazioni a sostegno di start-up e nuove imprese.

“La misura‘Resto in Sicilia’ – evidenzia il Vicepresidente ed Assessore all’Economia Gaetano Armao – offre fiscalità di sviluppo alle imprese ammesse a beneficiare degli incentivi di ‘Resto al Sud’, mediante l’abbattimento del gettito di spettanza regionale, con lo scopo di unire il vantaggio fiscale a quello finanziario. L’idea è quella di esentare, attraverso la fiscalità di sviluppo, una quota parte di imposte, per i primi tre anni di attività, alle startup consentendone la crescita, rafforzando una misura adottata a livello statale”
I soggetti beneficiari, in Sicilia, degli incentivi di “Resto al Sud” potranno presentare istanza per un contributo in regime “de minimis”, parametrato ad alcune voci di imposte di spettanza della Regione siciliana, versate per ciascuno dei primi tre periodi di imposta decorrenti da quello di presentazione dell’istanza, nello specifico: l’addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF); la tassa automobilistica per gli automezzi, di proprietà ed immatricolati in Sicilia, strettamente necessari al ciclo di produzione o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti; le imposte di registro, ipotecarie, catastali e di bollo per l’acquisto di beni immobili, ricadenti nel territorio regionale, connessi allo svolgimento dell’attività.

Il contributo è utilizzabile esclusivamente in compensazione (credito d’imposta), tramite modello di pagamento F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, pena lo scarto dell’operazione di versamento.

Le istanze dovranno essere compilate utilizzando la modulistica resa disponibile, a partire dal 15 dicembre 2020 sino a scadenza, sul sito internet https://restoalsud.regione.sicilia.it/ e successivamente trasmesse via PEC al Dipartimento Finanze e Credito, secondo le modalità illustrate nelle istruzioni per la compilazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]