Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Rete ospedaliera, i Comitati consultivi presentano osservazioni al piano di riordino

Il rafforzamento del ruolo istituzionale dei Comitati Consultivi Aziendali (CCA) e lo sviluppo della Rete Civica della Salute. In pratica la Rete ospedaliera siciliana è stata al centro dell’incontro avvenuto a Palermo tra la Conferenza dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie, presieduta da Pieremilio Vasta, e l’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi.

«All’incontro programmato si è discusso di rete ospedaliera. Il confronto è stato franco, costruttivo e approfondito su tutte le osservazioni e richieste raccolte dai CCA, che rappresentano le associazioni di tutela. I Comitati Consultivi – ha commentato Vasta – seguono con legittima attenzione il prolungato iter di riordino della Rete Ospedaliera attraverso cui attuare il Piano Sanitario Regionale. L’esigenza è quella di dare risposta ai bisogni di cura in acuzie e lungodegenza, riconvertendo le risorse necessarie a potenziare l’assistenza sanitaria territoriale per la deospedalizzazione, in un rapporto più appropriato e sostenibile e soprattutto più qualificato in prevenzione, continuità assistenziale e umanizzazione».

L’assessore Gucciardi – accompagnato dal capo di Gabinetto Marina Valli e dal dirigente del Dipartimento per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico della Regione Siciliana Salvatore Giglione – ha contestualizzato «gli ultimi serrati passaggi dell’approvazione ministeriale che hanno imposto l’accelerazione del parere della Commissione Ars e il conseguente provvedimento della Giunta regionale, limitando di fatto la possibilità di un ascolto preventivo dei Comitati Consultivi Aziendali».

«È stato considerato prioritario – ha ribadito Gucciardi – ottenere l’assenso dei ministeri delle Finanze e della Salute per sbloccare l’ampliamento degli organici del personale sanitario». L’esponente del governo regionale ha riconosciuto il fondamentale ruolo svolto dai Comitati Consultivi nella rappresentanza delle istanze dei pazienti e degli utenti, e si è impegnato a integrare il piano di riordino con le ulteriori segnalazioni di particolari bisogni assistenziali da parte dei singoli Comitati secondo le caratteristiche vocazionali delle rispettive Aziende, così come avvenuto col documento integrativo del “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania che è stato consegnato allo stesso assessore.

«Durante l’incontro – ha concluso il presidente Vasta – abbiamo evidenziato l’esigenza di rafforzare la considerazione istituzionale dell’assessorato della Salute e delle direzioni aziendali verso i Comitati Consultivi, per facilitare l’assolvimento dei compiti e funzioni previsti dalla legge. In particolare: la ripresa dell’ascolto dei Comitati sul sistema obiettivi e sulla presenza del loro parere obbligatorio per la legittimità dei piani attuativi delle Aziende sanitarie, la partecipazione agli incontri di avanzamento con le direzioni aziendali a tutti i livelli e l’implementazione della Rete Civica della Salute, considerata strategica per supportare la comunicazione tra Servizio sanitario regionale e i cittadini».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]