Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Sequestro gruppo Ciancio, la solidarietà di Michele Cappadona (Agci)



Le vicende che vedono protagoniste il quotidiano La Sicilia e le emittenti Antenna Sicilia e Telecolor preoccupano anche l’Associazione generale delle cooperative italiane. Michele Cappadona, presidente regionale dell’Agci, infatti, ha seguito fin dall’inizio con grande attenzione i recenti sviluppi connessi alla lunga vicenda giudiziaria dell’imprenditore catanese Mario Ciancio Sanfilippo, che hanno portato alla confisca dei suoi ingenti beni patrimoniali.

«Le misure di prevenzione disposte dal Tribunale di Catania – scrive Cappadona – suscitano apprensione perchè hanno inevitabilmente  coinvolto anche le aziende editrici collegate a Ciancio, la cui esistenza è patrimonio della comunità, garanzia di pluralismo dell’informazione e della libertà di stampa. Anche giornali e televisioni costituiscono attività d’impresa, la cui sopravvivenza e autonomia dipende da una sana gestione aziendale e da ineluttabili leggi di mercato. È logico considerare che se un amministratore giudiziario non può in generale surrogare in tutti i suoi aspetti la figura dell’imprenditore, a maggior ragione non può rappresentare una situazione gestionale ideale in un settore delicato e difficile come quello dell’editoria, attraversato purtroppo da una persistente crisi ultradecennale».


Pochi anni fa, in occasione della chiusura dei servizi giornalistici di Antenna Sicilia, l’Agci, interpellata in vista di possibili soluzioni, aveva già manifestato la sua piena disponibilità a supportare l’idea di costituire una cooperativa che rilevasse l’attività giornalistica, percorso che non poté allora concretizzarsi per il mancato accordo con la proprietà.
«L’iniziativa di proporre all’amministratore giudiziario di affidare la gestione delle varie testate ed emittenti ad una o più cooperative di giornalisti e tecnici, creando imprese sane e produttive in grado di dare garanzia occupazionale e autonomia d’informazione, – continua il presidente regionale dell’Agci – troverebbe ancora la piena disponibilità e sostegno dell’intero sistema, regionale e nazionale, dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. L’indiscusso riconoscimento del ruolo e del valore sociale dei mezzi d’informazione del gruppo editoriale, delle professionalità dei giornalisti, della dignità dei lavoratori, merità la solidarietà che continuano a manifestare istituzioni, parti sociali e cittadini, accanto all’affetto dei lettori e alla vicinanza del mondo della cooperazione».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]